La Apple compie un ulteriore progresso per ridurre l’impronta ecologica delle sue attività. I nuovi data center europei del colosso informatico americano saranno infatti alimentati al 100% da energia rinnovabile. A rivelarlo è la stessa compagnia in un comunicato stampa diffuso nelle scorse ore.

I nuovi data center green della Apple saranno costruiti in Irlanda e in Danimarca, due nazioni leader nell’energia eolica. Nello specifico uno dei due nuovi data center Apple verrà costruito nella contea irlandese di Galway, mentre il secondo verrà realizzato nella penisola dello Jutland, area centrale della Danimarca.

I data center supporteranno i servizi multimediali di Apple: da iTunes Store all’App Store, da iMessage a Maps e Siri. I progetti della Apple sono molto ambiziosi. Secondo quanto dichiarato dalla compagnia i nuovi data center avranno l’impatto ambientale più basso mai registrato per un data center Apple. Come ha sottolineato il CEO della Apple, Tim Cook, annunciando il piano di investimenti in Europa:

Questo nuovo significativo investimento rappresenta il più grande progetto della Apple in Europa. Siamo emozionati all’idea di espanderci, creando centinaia di nuovi posti di lavoro per le popolazioni locali e applicando ai nuovi data center i migliori progressi che abbiamo ottenuto nell’edilizia sostenibile.

I data center occuperanno una superficie di 166 mila metri quadrati e saranno pienamente operativi dal 2017. Sin dal primo giorno di entrata in funzione il fabbisogno energetico verrà interamente coperto ricorrendo all’elettricità pulita generata dalle fonti rinnovabili. La Apple sfrutterà l’energia eolica, prodotta in grandi quantità in entrambi i Paesi ospiti.

In totale la compagnia ha stanziato 1,7 miliardi di euro per la realizzazione dei due progetti. Il colosso informatico americano ha inoltre manifestato la sua intenzione di collaborare con i governi europei e le aziende energetiche locali per contribuire alla realizzazione di nuovi impianti rinnovabili, destinati ad alimentare le sue attività in Europa.

Oggi ad essere alimentato da fonti rinnovabili è già l’80% degli edifici aziendali e il 50% dei punti vendita Apple. Nei prossimi anni la compagnia intende raggiungere l’obiettivo del 100%. La realizzazione dei due nuovi data center europei è sicuramente un passo importante in questa direzione.

La Apple non si limiterà però a sfruttare le fonti rinnovabili. La compagnia cercherà di ridurre il più possibile gli sprechi energetici e di contribuire a uno sviluppo sostenibile del territorio. In Danimarca il calore in eccesso generato dalle apparecchiature dei data center verrà recuperato per riscaldare le abitazioni dei villaggi limitrofi. In Irlanda la Apple si è invece impegnata a ripristinare la foresta di Derrydonnell con la ripiantumazione delle specie native.

Lisa Jackson, vice-presidente del programma ambientale della Apple, ha spiegato che tutti questi sforzi nascono dalla visione di innovazione che ha la compagnia:

Innovare vuol dire lasciare alle nuove generazioni un mondo migliore. Bisogna agire ora contro i cambiamenti climatici. Il nostro impegno a favore dell’ambiente fa bene anche agli affari e all’economia europea.

Secondo le ultime indiscrezioni Apple nei prossimi anni intende entrare anche nel mercato delle auto elettriche e starebbe progettando una iCar in grado di competere con i veicoli a zero emissioni della Tesla Motors.

23 febbraio 2015
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento