Earth Day 2014: Apple sempre più impegnata per l’ambiente

Apple ha deciso di prendere sul serio le istanze dell’ambiente, tanto che di recente Greenpeace ha premiato l’azienda per la migliore performance nell’utilizzo di energie rinnovabili di tutto il settore dell’IT. Una dedizione, voluta e ribadita dal CEO Tim Cook, che trova oggi declinazione in una nuova campagna sulla Responsabilità Ambientale, con una pagina ricca di informazioni sul sito ufficiale e un emozionante filmato pubblicitario.

Si intitola “Better” e, così come suggerisce il nome, lo spot si concentra sugli obiettivi che l’azienda di Cupertino ha deciso di raggiungere sia per migliorare i propri prodotti che il mondo nel suo complesso. «Vogliamo lasciare il mondo meglio di come l’abbiamo trovato», così spiega Tim Cook nel video, perché «abbiamo una grande responsabilità: lasciare un’impronta più piccola».

La campagna pubblicitaria, oltre a mostrare la produzione di alcuni dei dispositivi di punta della Mela come iPhone e iPad, è fortemente orientata all’universo green, tanto da essere il primo vero spot ambientalista del gruppo californiano. Nel filmato, Cook spiega gli investimenti in energie rinnovabili, quali eolico e solare, per i data center targati mela morsicata, ma anche gli sforzi per rendere smartphone e computer riciclati e riciclabili, così come la decisione di optare per un approvvigionamento di materie prime da estrazioni etiche.

Sebbene non esplicito nel girato, il riferimento è ovviamente alle miniere di tantalio nel Congo, che Apple ha deciso di rifiutare per non fomentare la terribile condizione di tortura umana che coinvolge la nazione africana. Di seguito, alcuni dei grandi obiettivi già raggiunti:

  • Rinnovabili: tutti i data center Apple sono alimentati al 100% da fonti rinnovabili, un record che non trova pari in altre aziende di settore. Il 94% delle strutture globali aziendali, inoltre, si serve dello stesso tipo di approvvigionamento, un enorme balzo in avanti rispetto al 35% del 2010;
  • Consumi: i computer a marchio Mela sono eccellenti in termini di risparmio energetico. iMac, ad esempio, consuma solo 0,9 watt di elettricità in modalità sleep, il 97% in meno rispetto alla prima versione del desktop all-in-one. E caricare tutti i giorni la batteria di iPhone 5S costa solo 51 centesimi;
  • Standard: tutti i prodotti Apple superano enormemente le specifiche Energy Star sui device elettronici, 7.6 volte per i notebook e 7.9 per i desktop.
Apple, Earth Day

Apple, Earth Day

La strada è ovviamente ancor lunga, ma il percorso intrapreso da Cupertino è certamente quello giusto: energie rinnovabili, riduzione dell’emissione dei gas serra, packaging riciclati e riciclabili, materiali riutilizzabili come l’alluminio, eliminazione di sostanze chimiche tossiche dai circuiti e molto altro ancora. E proprio oggi, in occasione dell’Earth Day 2014, questo impegno si declina con una lunga serie di iniziative negli Apple Store di tutto il mondo.

Il logo della mela morsicata, ad esempio, vedrà la sua foglia colorarsi di verde. Tutti i clienti, inoltre, potranno portare vecchi computer e device portatili in un Apple Store, affinché sia la stessa azienda a provvedere al corretto smaltimento e recupero delle componenti, il tutto a costo zero per il consumatore.

Un progetto di riciclo che negli anni ha già permesso di salvare 421 milioni di libbre di componenti elettroniche dalle discariche. Un’iniziativa che non si limiterà solamente all’Earth Day ma disponibile 365 giorni l’anno, perché «per Apple ogni giorno e la Giornata della Terra».

22 aprile 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento