Il progetto rinnovabili e sostenibilità di Apple verrà esteso alla Cina. L’azienda di Cupertino sta portando avanti una collaborazione con il WWF per rendere più sostenibili le proprie attività nel Paese della Grande Muraglia e proteggere circa 1 milione di acri di foreste.

Apple rilancia la sua attività di imballaggio sostenibile, già messa in atto con l’acquisizione della tutela di due foreste negli USA, e la diffusione delle energie rinnovabili in Cina, dove grazie al supporto del WWF punta a ottenere una fornitura di derivati del legno e carta che tenga conto della tutela dell’ambiente.

L’iniziativa è stata avviata in aprile con il progetto di energia solare per lo stabilimento situato nella Provincia cinese del Sichuan e si punta ora, come ha spiegato Tim Cook (CEO Apple), verso l’estensione all’intero ciclo produttivo:

Abbiamo iniziato con il risparmio energetico per i nostri data center, negozi e uffici, e siamo pronti per iniziare la strada che porta alla riduzione delle emissioni di carbonio dalla produzione.

Nei progetti Apple c’è inoltre l’obiettivo di giungere a quota “impatto zero” rispetto all’intera fornitura mondiale di “fibra vergine sostenibile” e di passare dall’attuale 87% al 100% di alimentazione da energie rinnovabili. Come ha concluso Cook:

Apple è in una posizione unica per prendere l’iniziativa verso questo ambizioso obiettivo. Si tratta di una responsabilità che accettiamo.

11 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
apple | cina | wwf
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Mauro, martedì 12 maggio 2015 alle12:51 ha scritto: rispondi »

Continuando di questo passo, passerò ad Apple

Lascia un commento