Apple e guida autonoma: presto i test per la vettura di Cupertino

Che lo si chiami Project Titan oppure iCar, poco cambia. Anche Apple è al lavoro ormai da anni su un programma legato al mondo delle quattro ruote e più nello specifico al promettente settore della guida autonoma, portato avanti in gran segreto nei laboratori di Cupertino. L’ennesima conferma è arrivata tramite il rilascio di un’autorizzazione a condurre il test dei veicoli su strade pubbliche da parte del Department of Motor Vehicles della California.

=> Apple: buon ricorso alle rinnovabili secondo Greenpeace, leggi perché

Dal documento si apprende che la tecnologia verrà installata a bordo di tre unità del SUV Lexus RX450h guidate da un numero complessivo di sei conducenti, che avranno l’obbligo di informare periodicamente l’ente californiano sull’avanzamento della sperimentazione con report dettagliati in merito a eventuali problemi o incidenti che si verificheranno lungo il percorso.

=> Leggi le altre novità sulla cosiddetta Apple Car

Le intenzioni della mela morsicata sembrano poter essere in linea con quelle dell’eterno concorrente Google (più precisamente con la divisione Waymo di Alphabet), che mira a fornire il sistema sviluppato in licenza agli automaker di terze parti anziché impegnarsi in prima persona nella produzione e nella commercializzazione di una vera e propria automobile.

Nel mirino di Tim Cook potrebbe esserci una collaborazione con Fiat Chrysler Automobiles, gruppo guidato da Sergio Marchionne, che nel corso del 2016 ha già siglato una partnership con bigG per una sperimentazione che coinvolge una flotta di 100 minivan Pacifica. Lo stesso amministratore delegato di FCA ha affermato che quella con il gruppo di Mountain View non sarà una stretta di mano esclusiva, guardando con interesse a nuove possibili sinergie provenienti dalla Silicon Valley.

Apple è la trentesima azienda che ottiene dal DMV californiano il permesso di condurre i test delle self-driving car, le auto a guida autonoma, su strade pubbliche. Tra le altre, oltre alla già citata Google, figurano nomi come Volkswagen, Mercedes-Benz, Tesla Motors, Nissan, GM, BMW, Honda, il colosso cinese Baidu, NVIDIA e Subaru.

19 aprile 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
DMV
Via:
Lascia un commento