Un nuovo indizio che potrebbe portare alla nascita della Apple Car, la prima auto in assoluto per il gigante di Cupertino della quale molto si è parlato negli ultimi mesi, arriva in queste ore.

Secondo alcuni rumors captati dal Web Apple avrebbe affidato il progetto “Titan” (questo il nome scelto per il programma di sviluppo dell’auto elettrica e a guida autonoma per il big player nel settore dell’informatica) a Bob Mansfield, uno dei nomi storici per Apple.

L’indiscrezione viene riportata dal Wall Street Journal. Secondo il prestigioso quotidiano economico newyorkese la Apple Car, che giusto pochi giorni fa veniva data per il 2021, il progetto Titan vedrà nel ruolo di supervisore il manager veterano del gigante fondato da Steve Jobs.

Bob Mansfield giunse in Apple nel 1999; il suo contributo portò allo sviluppo di alcuni dei device più importanti nella storia dell’informatica e delle telecomunicazioni, dall’iPhone al MacBook Air all’iPad. Vicepresidente della Divisione Hardware Engineering in Apple fino al 2012 è poi rimasto nell’orbita di Cupertino quale consulente per la creazione di altri progetti (fra questi l’Apple Watch del 2015).

Secondo la stampa d’Oltreoceano il ritorno di Bob Mansfield come supervisore del progetto Titan per lo sviluppo dell’auto elettrica a guida autonoma sarebbe cosa fatta: il manager prenderà le redini del programma dopo l’uscita di Steve Zadesky, che aveva abbandonato Apple all’inizio di quest’anno per motivi non meglio precisati.

Il debutto della Apple Car non è, al momento attuale, né certo né confermato. La stessa azienda di Cupertino dal canto suo non ha mai dato una parola concreta in merito all’esistenza del progetto. Ci sono le molte indiscrezioni che fanno tuttavia propendere verso la realizzazione della vettura: nei mesi scorsi, anche il CEO Tesla Elon Musk aveva definito il programma “Segreto di Pulcinella”.

27 luglio 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento