Appendicite: sintomi, cause e cura

L’appendicite è l’infiammazione acuta di una piccola porzione “vermiforme” dell’intestino umano, Si manifesta con sintomi che coinvolgono soprattutto l’addome e l’apparato gastrointestinale e si risolve, in genere, senza conseguenze con un intervento chirurgico. Questa infiammazione è ancora oggi una delle cause più comuni di dolore addominale che richiede ricovero e operazione piuttosto tempestivi. L’appendicite è più frequente negli adolescenti e nei ventenni, ma ci sono casi sia tra i bambini piccoli che tra gli adulti.

Secondo la maggior parte delle fonti, è causata dall’ostruzione del lume, ossia dello spazio interno, di quel piccolo tratto di intestino definito appunto appendice. Questa ostruzione comporta l’eccessiva crescita batterica e una conseguente infiammazione acuta. Il trattamento deve essere immediato per prevenire la necrosi e l’eventuale perforazione del tratto.

Sintomi

Pancia

I primi segnali di infiammazione dell’appendice sono:

  • dolore addominale sia a livello gastrico che nella zona dell’ombelico;
  • nausea e vomito;
  • mancanza di appetito;
  • la febbre bassa, intorno ai 37°C, 37.5°C.

=> Scopri le cause e i rimedi per la febbre


Di solito, dopo poche ore dall’insorgenza dei primi sintomi, il dolore si manifesta soprattutto nella parte destra dell’addome e tende a diventare più intenso muovendosi e tossendo.

Il medico effettua la diagnosi avvalendosi, durante l’esame obiettivo, della verifica di alcuni “segni” caratteristici dell’appendicite:

  • dolore diretto e di rimbalzo nella parte destra dell’addome, in quello che prende il nome di punto di McBurney, tra l’ombelico e l’anca destra;
  • dolore avvertito con la palpazione sul lato sinistro, detto segno di Rovsing;
  • aumento del dolore causato dalla distensione dell’articolazione dell’anca destra, detto segno dello psoas, oppure dolore alla rotazione della gamba destra piegata, segno dell’otturatore.

Tutti questi sintomi sono di rado presenti insieme e ci sono molte varianti alla loro manifestazione. In alcuni casi, il dolore è molto diffuso in altri potrebbe essere quasi assente. Bambini piccoli e lattanti di solito hanno sintomi diversi e il dolore avvertito è generale.

Appendicite nei bambini

I segni e i sintomi dell’appendicite possono essere diversi nei bambini. Insieme al dolore addominale, la maggior parte dei bimbi con appendicite ha febbre e manifesta un dolore acuto che si sviluppa con la pressione della zona addominale in basso a destra. Di solito, alle analisi del sangue si conferma anche una elevata concentrazione di globuli bianchi, segno di un’infezione.

=> Scopri i motivi della presenza di leucociti nelle urine


È importante sottolineare che, anche se alcuni bambini con appendicite sperimentano sintomi caratteristici della condizione, tra cui nausea, vomito e mancanza di appetito, questi segni non sono predittivi di malattia nei più piccoli. I bambini di età compresa tra 2 e 5 anni, inoltre, manifestano più frequentemente mal di stomaco e vomito accompagnati da febbre e perdita di appetito. Nei bambini di età inferiore ai 2 anni, l’appendicite di solito provoca vomito, gonfiore addominale, febbre e anche diarrea.

Diagnosi

Medico

La diagnosi di appendicite è di esclusiva competenza del medico, che in seguito all’esame obiettivo si avvale di solito di procedure di imaging: ecografia e tomografia computerizzata.

Trattamento e cura

L’appendicite si risolve con un intervento chirurgico, l’appendicectomia aperta o laparoscopica. L’operazione deve essere preceduta dalla somministrazione di antibiotici per via endovenosa. Quando l’appendice non è perforata non sono necessari altri farmaci, in caso contrario invece la terapia antibiotica deve proseguire fino a che il paziente avrà temperatura e conta dei globuli bianchi normali.

19 luglio 2018
Lascia un commento