Una passeggiata molto lunga quella intrapresa dall’anziano ottantaquattrenne Manfred Classen, disperso per tre giorni all’interno dei monti e della boscaglia del Colorado. Uscito per un po’ di svago, l’uomo ha finito per far perdere le sue tracce, ma la situazione avrebbe potuto volgere al peggio se il suo cane Kiara non avesse allertato i soccorsi. L’animale, di razza Staffordshire Bull Terrier, era al fianco dell’uomo durante l’uscita ma, vista la passeggiata fin troppo prolungata e il disagio dell’anziano, ha pensato di cercare aiuto.

Il figlio di Manfred, Lovell, preoccupato dall’assenza ha richiesto sostegno alla NSW Police che ha attivato le ricerche sia via terra che via cielo tramite elicottero. L’unica consolazione per il giovane era legata alla speranza che Kiara fosse al fianco del padre, come guida e sostegno. Le ricerche, durate alcuni giorni, hanno scandagliato tutta la zona boschiva, superando ben due montagne. Lovell ha continuato a chiamare il nome dell’uomo e del cane, fino a quando quest’ultima non è apparsa per avvisare i soccorsi dell’emergenza in atto.

Kiara

Hawkesbury LAC – NSW Police Force via Facebook

Con intelligenza e pura abnegazione la piccola Kiara ha guidato tutto il team per 90 minuti di camminata, conducendoli fino al povero Manfred. Seguendo un sentiero impervio, tra burroni, montagne e torrenti, tutto il gruppo ha raggiunto l’anziano che ha così potuto riabbracciare il figlio e il cane. Kiara, nonostante fosse stata adottata pochi mesi prima, si è legata profondamente all’uomo divenendo il suo sostegno quotidiano. Lo stesso Manfred, ora in ospedale per controlli e cure, ha dichiarato puro amore nei confronti della cagnolina. Definendola un animale incredibile e fantastico.

Anche il team della NSW Police ha elogiato le gesta dell’animale e la storia dei due è stata narrata anche al telegiornale. Un’avventura incredibile e per fortuna con esito positivo. Se Kiara non fosse stata presente al fianco dell’anziano, probabilmente di lui si sarebbero perse le tracce per sempre. La zona dello smarrimento è apparsa ostica anche ai soccorritori stessi.

10 novembre 2015
Fonte:
Lascia un commento