Proteggere il proprio cane dagli attacchi dei parassiti è fondamentale, in particolare pulci e zecche che possono trasmettere malattie e infezioni. Non solo, perché la loro presenza può risultare dannosa anche per la nostra salute, per questo è indispensabile scegliere il prodotto più adatto ed efficace. Le pulci, in particolare, attaccandosi al pelo generano un fastidioso prurito sulla cute dell’animale. Anche le zecche possono trasformarsi in parassiti aggressivi e dannosi, perché il loro morso può sviluppare infezioni del sangue e in casi estremi provocare anche la morte.

Per questo motivo è utile scegliere il prodotto antipulci più adatto in base alle necessità, che possa debellare sia il parassita che eventuali uova e larve. Dopo aver esaminato accuratamente il pelo del cane, magari aver consultato il veterinario di fiducia, è utile provvedere con l’acquisto del prodotto migliore che possa agire eliminando il parassita senza risultare dannoso per Fido. Ogni negozio per animali, o grande centro commerciale, è provvisto di un reparto dedicato interamente alla cura da pulci e zecche solitamente di due tipologie: antiparassitario chimico e naturale. I più comuni si possono reperire sotto forma di polvere, spray, spot on, shampoo e collari.

Antipulci naturali e chimici

Cane randagio

Red Dog, Homeless Animal via Shutterstock

L’antipulci può essere di origine naturale, come ad esempio l’olio di Neem che possiede proprietà antisettiche, oppure l’aceto di vino bianco da applicare diluito in acqua e spruzzato su un panno. Anche gli agrumi possono risultare molto utili, strofinando mezzo limone o arancio sul pelo o passando un panno imbevuto con il loro succo, può aiutare a tenere a distanza le pulci. Invece poco lievito di birra aggiunto alla pappa occasionalmente con un pizzico di aglio possono risultare fondamentali. Infine lavare il cane in acqua per il bagno di rito, con un prodotto idoneo per la sua cute, mantiene l’animale pulito e sano.

Al contempo è possibile reperire prodotti di tipo chimico, sempre mescolati con rimedi naturali che li rendono più adatti per la cute dell’animale. I principi attivi più diffusi tra gli antiparassitari chimici sono le Piretrine, gli organofosfati e gli ormoni methoprene e fenoxycarb. Ad esempio il collare antiparassitario garantisce un’azione a lento rilascio, che protegge il cane dai 4 agli 8 mesi. Gli spot on, invece, si applicano nella zona interscapolare, quasi vicino alla nuca, così da impedire al cane di leccarsi. Vanno impiegati lontano dal bagno, perché sfruttano il grasso cutaneo per diffondere l’effetto, quindi possibilmente la sera.

Invece lo spray antipulci va adottato indossando i guanti, solitamente spruzzando sulla mano una parte del quantitativo che poi andrà massaggiata sulla cute del cane. Il rumore dello spray potrebbe spaventare Fido, per questo il massaggio potrebbe calmarlo e tranquillizzarlo. Lo stesso prodotto è reperibile sotto forma di polvere, da distribuire con cura sul pelo del cane ripetendo il trattamento dopo una settimana. E infine lo shampoo antiparassitario che va applicato bagnando il pelo con acqua tiepida, formando una schiuma per il lavaggio. Il trattamento va ripetuto dopo una settimana e serve ad eliminare le pulci, ma non le uova e le larve.

Antipulci: i più venduti

Spot on

Tick And Flea Prevention On A Little Chihuahua In Studio via Shutterstock

L’efficacia maggiore è data dagli spot on che agiscono con precisione, vengono venduti in base al peso del cane e spesso proteggono per svariati mesi. La combinazione perfetta prevede la presenza anche del collare antipulci, che rafforza e sostiene il lavoro del liquido versato vicino alla nuca di Fido. Importante quindi osservare il pelo del cane spazzolandolo con frequenza, per stanare eventuali presente fastidiose e porvi subito rimedio.

In commercio è possibile reperire un’offerta corposa di prodotti e di marchi piuttosto noti, facilmente individuabili. Gli spot on Frontline, Advantix, Demaci e Virbac, che producono anche validi collari antipulci e spray. Oltre a Bob Martin, Trixie, Scalibur e Advantage. Bayer offre una linea di shampoo antiparassitari, come Candioli che garantisce una linea liquida e in polvere. Tra le alternative per il bagno di Fido troviamo lo shampoo naturale Herbal Defense, quello della AHP, Repelt, Beaphar e Bolfo. Importante consultare sempre il veterinario che potrà indicare il prodotto più idoneo per la cute del cane, oppure alcune valide alternative.

24 febbraio 2014
I vostri commenti
Marcella, mercoledì 12 luglio 2017 alle14:25 ha scritto: rispondi »

D'accordo e mi piace ciò che ha scritto Michael.

Alfredo , venerdì 3 ottobre 2014 alle14:31 ha scritto: rispondi »

Personalmente mi trovo d'accordo con Michael, i costi sono notevoli se uno possiede + di due animali domestici, vive in campagna e magari in zone ad alta presenza di parassiti. Gli antiparassitari hanno durata breve, costano, e ne servono in quantità industriali, se poi hai un animale allergico alle pulci i guai si moltiplicano.

Gioia, venerdì 28 febbraio 2014 alle17:24 ha scritto: rispondi »

Mah, io con i prodotti Beaphar non ho mai speso una fortuna... sapere poi che mentre lo lavo lo proteggo dalle pulci, mi risolve due problemi in uno!! Anche gli spot on e i collari, sono efficaci ma non costano troppo.

Michael, lunedì 24 febbraio 2014 alle19:39 ha scritto: rispondi »

se poi ci danno anche l'indirizzo di una banca con la quale accendere un mutuo per l'acquisto di uno dei succitati prdotti, siamo felici. Io per il mio zoo gattesco uso il da Voi non citato ZYZEK- made in Italy, non reclamizzato ma, abbastanza diffuso tra i farmacisti con o senza nebulizzatore, e rendo "zek and flea free" i miei miagolatori senza svenarmi.....Basta con le multinazionali avvelenatrici ed approfittatrici

Lascia un commento