Animali rari: in Cina una legge per proteggerli

Una nuova interpretazione della legge per la protezione delle specie animali rare è stata discussa dal Comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo, ovvero l’organo più importante in Cina per la stesura delle norme. Discussa pochi giorni fa, il 24 aprile, la legge inasprisce le pene nei confronti di chi si ciberà o acquisterà animali in via di estinzione. Una grande e importante novità, che prevede un ampliamento della tutela nei confronti di molti esemplari senza limitare la pena solo alla caccia.

In un territorio come quello cinese, dove l’import-export degli animali rari è una prassi, tracciare una linea di demarcazione è un nuovo importante punto di partenza. Prima della discussione e dell’ampliamento della legge erano punibili solo le battute di caccia, ora finalmente anche l’acquisto e l’alimentazione. Molti di questi animali rari finiscono sulle tavole dei ristoranti più importanti, perché le loro carni sono considerate pregiate e molto prelibate. Una sorta di status symbol, con l’impiego nel campo medico delle parti non commestibili.

Questo però non impedisce il contrabbando e la caccia nelle nazioni attigue, dove molti animali in via di estinzione sono costantemente vittima dei bracconieri. Delle 420 specie in pericolo, secondo il governo cinese, molte trovano la morte fuori dai confini. Ad esempio in Vietnam, Filippine, Africa e India, dove uccidere ed esportare è ancora facile. Tutto ciò potrebbe però finire con l’applicazione della nuova legge, o almeno trovare un limite che determini una decrescita delle uccisioni. La problematica risiede comunque nell’alta richiesta di animali rari, sia per l’alimentazione che la medicina, ancora socialmente accettata dalla comunità cinese.

Interrompere queste tradizioni secolari è l’obiettivo di molte associazioni animaliste, da tempo sul campo per contrastare queste morti inutili. Forse con la complicità di questa nuova legge, supportata dal governo cinese, il trend potrebbe cambiare in favore di un’apertura mentale nuova e più compassionevole. Difficile ancora abbattere vecchie tradizioni e antiche superstizioni, legate alla presenza di alcune parti di animali purtroppo in via di estinzione.

30 aprile 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento