Natale, tempo di feste e decori, la casa si riempie di colore e allegria ma anche di insidie per i nostri amici a quattrozampe. Importante tenere in considerazione il loro spirito goliardico, curioso e giocherellone per non esporre i nostri amici a problemi e pericoli tra le mura domestiche. La festa deve essere un momento di gioia e serenità per tutti, animali compresi. Quindi qualche consiglio per affrontare il Natale con tranquillità: banditi i cibi non idonei al loro benessere alla salute del loro intestino, come il panettone che è un alimento molto ricco e a lunga lievitazione. Un cibo complesso per la digestione dei cani di casa e pericoloso per i gatti, a causa della presenza dell’uvetta altamente tossica per i felini.

Sconsigliata anche la frutta esotica spesso non in linea con l’alimentazione di cani e gatti, ma anche di pappagallini e canarini. I semi della mela non sono appetibili, mentre l’avocado può risultare pericoloso e tossico. Dannosi gli avanzi di cibo troppo elaborato, magari piatti contenenti carne e ossa: un rischio per l’intestino e l’esofago dei cani e gatti di casa. Bandito come sempre il settore dolci, in particolare quelli al cioccolato e tutto ciò che non soddisfa le esigenze alimentari dei nostri amici.

Fiori e addobbi

La casa sotto Natale è un compendio di colori e articoli interessanti, ma purtroppo pericolosi per gli animali di casa. La stella di Natale è un esempio di ciò a causa della presenza di lattice bianco tossico per i quadrupedi, ma irritante anche per l’uomo. Se ingerita può provocare vomito, diarrea, irritazione e lacrimazione. Nello stesso modo, anche il vischio è una pianta pericolosa a 360 gradi, in particolare le bacche che se assunte possono uccidere il cane di affezione. Per ultimo l’elleboro, altamente mortale tanto da agire direttamente sul cuore.

Accanto alla vegetazione prestate attenzione a carte, nastri e addobbi da sistemare ad altezza di sicurezza dai vostri animali, per impedirne il contatto. Se ingeriti possono diventare un’arma nello stomaco di Fufi e Fido, come le luci, cavi scoperti e palline di vetro con brillantini e glitter. Magari oggetti di plastica e resina, oppure imballi e polistirolo, ricchi di sostanze chimiche e colle tossiche.

Infine non dimenticatevi di proteggere i vostri amici dai botti e petardi delle feste: nonostante sempre più comuni abbiano deciso di rinunciare all’usanza, c’è chi ama lanciare articoli infuocati dai balconi. Il rumore assordante e improvviso può causare traumi e terrore per cani e gatti, che è bene accudire e tranquillizzare durante le fasi più concitate della festa. I botti possono spaventare gli animali e condurli alla fuga, creando così un doppio pericolo per loro, ma anche per chi guida. Realizzate un angolo protetto all’interno della vostra abitazione, una zona tranquilla dove potrete sedervi accanto al vostro amico rassicurandolo con carezze e parole tranquille. Nel caso volesse nascondersi sotto il letto, avvicinategli una coperta e il suo gioco preferito, continuando a tranquillizzarlo con parole di conforto.

26 dicembre 2014
Lascia un commento