Animali e circo, la Grecia dice basta. Approvata una speciale legge che ne vieta l’utilizzo all’interno delle manifestazioni circensi e non solo, anche in qualsiasi altro spettacolo di intrattenimento. Un provvedimento favorito anche dall’episodio che ha visto coinvolto un circo italiano in tournée nel Paese, l’Alex Hamar, tristemente famoso su youtube per un video di maltrattamento e violenza su un elefante.

L’episodio suscitò la profonda indignazione dell’allora ministro dell’Agricoltura greco Sortitris Hadzigakis, tanto che questi premette per una forte accelerazione della legge. La Grecia è ora la prima nazione in Europa, la seconda nel mondo dopo la Bolivia, a vietare l’impiego di animali selvatici e non all’interno di un circo. Un vero e proprio esempio di civiltà secondo LAV:

La Grecia ha approvato una legge per la protezione degli animali, che vieta l’utilizzo di tutti gli animali nei circhi, nelle compagnie teatrali e di intrattenimento in genere per qualsiasi forma di spettacolo, parata o apparizione di fronte ad un pubblico. La Grecia diventa quindi la prima nazione in Europa, seconda al mondo dopo la Bolivia, a vietare l’utilizzo di tutte le specie di animali nei circhi, non solo dei selvatici.

Contro l’impiego di animali durante gli spettacoli circensi interviene Laura Panini, responsabile LAV Circhi e zoo, con una richiesta direttamente al Governo Monti per un rapido e definitivo intervento che accolga finalmente le istanze degli oltre 8 italiani su 10 contrari ad una simile tortura:

Chiediamo al Governo Italiano di vietare, finalmente anche in Italia, l’uso di animali nei circhi: sono più di duemila gli animali che soffrono reclusi nei circhi italiani, mentre l’86.2% degli Italiani nel 2010 ha espresso disapprovazione per il loro utilizzo (Eurispes, Rapporto Italia 2011).


Percorso italiano del provvedimento che sembra però ancora in salita, malgrado cresca il numero delle denunce e dei racconti di chi ha potuto guardare questi animali rinchiusi in gabbie o abbandonati in condizioni di assoluto maltrattamento. Su tutti ricordiamo il caso di Savona presso il Circo Orfei, dove una visitatrice ha riferito di leoni, tigri, elefanti ed altri animali che apparivano come drogati, alcuni di loro mostrando anche i segni di un precario stato di salute:

In Italia, invece, la legge per la riconversione dei circhi in spettacoli senza animali non riesce a decollare, nonostante si moltiplichino le notizie che riguardano il drammatico e inaccettabile trattamento riservato agli animali nei circhi, alcuni dei quali oggetto di denuncia per maltrattamento di animali, come nel caso degli elefanti detenuti a catena presso l’American Circus, denunciato dalle Guardie Zoofile della LAC lo scorso dicembre ad Alessandria.

8 febbraio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento