Andare in bici non è solo un modo per risparmiare, migliorare la forma fisica e ridurre le emissioni inquinanti ma è anche un ottimo metodo per risollevare l’umore. A rivelarlo è un recente studio realizzato dai ricercatori della Clemson e della University of Pennsylvania pubblicato sulla rivista specializzata Transportation.

Gli autori hanno intervistato un campione di 13 mila persone, selezionate a caso, interpellandole sul loro umore durante le varie attività svolte nel corso della giornata. A differenza dei risultati emersi in ricerche precedenti, gli scienziati hanno scoperto che l’umore di una persona non cambia e non viene influenzato in modo particolare nel corso degli spostamenti da un luogo all’altro. I viaggiatori mantengono infatti lo stesso stato d’animo sviluppato nel resto della giornata. Tuttavia, il mezzo di trasporto utilizzato può fare una leggera differenza nel peggioramento o nel miglioramento dell’umore. Le persone che usavano la bici per spostarsi, infatti, provavano emozioni positive.

I ricercatori non sanno se sia la bici a migliorare l’umore o se questa relazione sia dovuta piuttosto al fatto che le persone più solari e positive tendono ad amare le due ruote come mezzo di trasporto abituale. Tuttavia è indubbio che pedalare, come tutte le attività fisiche di media intensità praticate con regolarità, stimoli la produzione di endorfine, ormoni legati al benessere psicofisico che allontanano il rischio di cadere in depressione e alleviano l’ansia.

Inoltre andare in bici protegge il cuore dal rischio di malattie cardiovascolari, permette di dimagrire senza fatica e senza sollecitare eccessivamente le articolazioni. Un’attività fisica adatta a tutti, anche a chi è in sovrappeso o anziano. Per questa ragione molti medici hanno iniziato a prescrivere una sana pedalata per migliorare lo stato di salute generale. E da oggi anche l’umore. Senza dimenticare che lo stato d’animo dei ciclisti può trarre ulteriore giovamento osservando la cifra risparmiata rinunciando all’auto.

12 giugno 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento