Non è certo un segreto: in India le mucche sono considerate animali sacri. Simbolo di fertilità e di vita, questi animali sono protetti dalla costituzione locale, che ne vieta la detenzione, il maltrattamento e il macello. Le mucche sono quindi libere di circolare per le strade della città e trovano la protezione dei cittadini, i quali provvedono alla loro alimentazione e al loro benessere. Non stupisce, di conseguenza, sia nato un apposito servizio d’ambulanza per gli esemplari eventualmente in difficoltà.

L’idea è nata da un imprenditore locale, Sushil Jadhay, il quale ha deciso di donare un’ambulanza per mucche alle autorità di Palghar, nel distretto Maharashtra. Il veicolo sarà a disposizione del guashala Shree Ram Drishti, che attualmente ospita 120 mucche. Il guashala è il tipico rifugio per bovini indiano, nato non solo per accogliere gli animali durante la notte, ma anche per curare gli esemplari in difficoltà.

=> Scopri le curiosità sulle mucche


L’ambulanza è dotata di un’apposita gabbia, strutturata per garantire il massimo comfort all’animale, nonché di tutta la strumentazione adatta a fornire un primo soccorso. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, non capita di rado che vengano rinvenute mucche in condizioni di salute precarie o ferite, soprattutto al termine del loro periodo fertile: quando non sono più in grado di produrre latte, infatti, i bovini riceverebbero meno attenzioni dalla popolazione, pur comunque conducendo una vita in piena libertà.

=> Scopri le 4.000 mucche in aereo per il Qatar


Kishore Karale, il proprietario del guashala, spiega inoltre come spesso le mucche si feriscano nelle giornate dal clima più avverso, ad esempio durante forti acquazzoni:

Ogni mese dobbiamo effettuare dei viaggi per salvare alcune mucche. Lo scorso mese ne abbiamo fatti quattro e capita soprattutto durante le giornate di pioggia, quando riceviamo più chiamate per il soccorso di esemplari coinvolti in incidenti.

L’ambulanza garantirà soccorsi più mirati ed efficaci, nonché la tutela delle mucche di qualsiasi dimensione, proprio perché studiata affinché possa accogliere anche bovini di grande stazza.

23 giugno 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento