A chi non è amante del caffè può capitare di non vedere intorno a sè molte alternative al suo consumo. Spesso ciò accade, o forse per meglio dire accadeva, al bar o comunque quando ci si trova fuori casa. Esistono tuttavia alcune soluzioni che possono contribuire a “energizzare” coloro che non gradiscono il sapore del caffè o stanno cercando di smettere (oppure semplicemente di ridurne il quantitativo assunto ogni giorno).

=> Scopri 10 modi per svegliarsi più efficaci del caffè

 

A cominciare dalla mattina, spesso il caffè rappresenta la soluzione più ovvia alla necessità di “svegliarsi” o riattivare velocemente la menta in vista dell’avvio di giornata. Alcune buone pratiche e un’alimentazione sana possono contribuire a ridurre la necessità di una “tazzina”: tra queste ad esempio una buona colazione con magari un bicchiere di succo d’arancia e una mela, come anche dell’esercizio fisico.

Le cinque migliori alternative al caffè

Esistono diverse soluzioni a disposizione di chi cercasse qualcosa di più specifico per sostituire il caffè, senza per questo rinunciare a una bevanda energizzante. Ecco le cinque migliori:

  • Tè verde matcha – Una delle soluzioni più salutari ed efficaci all’uso di caffè. Questo tipo di tè contiene ottime quantità di antiossidanti, risulta utile per disintossicare l’organismo e aiuta la digestione. In quanto “verde” contribuisce ad accelerare il metabolismo favorendo quindi il dimagrimento. Rispetto ad altre bevande contiene in minima parte caffeina, quindi non risulta particolarmente adatto alle ore serali (in occasione delle quali è preferibile scegliere un “bianco” o un Rooibos).
  • Ginseng – Il ginseng è un rimedio naturale molto utilizzato sia come energizzante che come stimolatore del sistema immunitario. Viene indicato come efficace anche per migliorare la risposta del sistema nervoso centrale e contro la disfunzione erettile. La bevanda al ginseng è ormai disponibile in quasi tutti i bar e somiglia per certi versi al consueta tazza/tazzina di caffè.
  • Yerba mate – Questa bevanda energizzante d’origine sudamericana (soprattutto Brasile e Argentina) è molto apprezzata per il suo sapore caratteristico e per i benefici offerti, sia in termini di slancio fisico e mentale che per l’azione di supporto garantita a chi sta cercando di dimagrire. È inoltre ricca di antiossidanti ed è considerata un’alleata del sistema nervoso centrale.
  • Caffè d’orzo – Forse la più classica alternativa al consumo di caffè presente in Italia. Anche nota semplicemente come “Orzo”, questa bevanda è ottenuta dall’infusione di orzo tostato e macinato. Non contiene caffeina e vi sono diverse possibilità di preparazione: se macinato può essere preparato con la Moka, mentre in polvere può essere disciolto direttamente in una tazza d’acqua calda. Come per il caffè è possibile infine anche preparare la versione in cialde.
  • Succo di erba di grano – Si tratta a tutti gli effetti di un mix di frumento, orzo e farro germogliati, ed è ricco di vitamine e sali minerali. Rappresenta un esempio di bevanda energizzante ad alta digeribilità, in grado di fornire anche un valido apporto di sostanze nutrienti.

10 febbraio 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento