Allerta Zika dall’UE: zanzara portatrice ormai ai confini comunitari

La zanzara portatrice di malattie quali Zika e febbre gialla ha ormai raggiunto i confini europei. A lanciare l’allarme è il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (ECDC), che sottolinea come già dal 2007 la specie Aedes Aegypti si sia stanziata in maniera stabile nella zona di Madeira, sulla costa turca e intorno al Mar Nero.

=> Scopri come si coltiva la citronella anti-zanzare

L’istituto europeo sottolinea la necessità di prendere contromisure tempestive e azioni rapide per tenere sotto controllo la diffusione della zanzara Aedes Aegypti, pena l’incremento di focolai di Zika o di altre malattie tropicali di cui l’insetto è portatore:

Se non saranno prese misure la zanzara si diffonderà con molta probabilità nelle aree estreme dell’Europa, che potrebbero diventare un serbatoio per l’introduzione dei vettori nel continente. Questo aumenterebbe il rischio di focolai locali di virus.

=> Leggi alcuni consigli su come difendersi dalla zanzara tigre

Come ricorda l’ECDC tale specie di zanzara è stata endemica nel Sud Europa fino a metà del Novecento, e il clima europeo ne potrebbe permettere una nuova ampia diffusione qualora fosse reintrodotta. Nel 2017 ne è stato segnalato il ritorno in Egitto, mentre dalla Spagna riferiscono di avvistamenti nelle Isole Canarie. I sintomi associati alla Zika sono simili a quelli presentati da chi si ammala di influenza, ovvero febbre, mal di testa, dolori articolari ed eruzioni cutanee.

7 febbraio 2018
Lascia un commento