Nuova allerta alimentare diffusa dall’Unione Europea. Delle 53 segnalazioni totali riportate dal RASFF (Sistema rapido di allerta europeo per alimenti e mangimi) sono 7 quelle inviate dal Ministero della Salute italiano. Attenzione per importazioni di pesce spada a fette dalla Spagna, per le quali sono riportati casi di presenza di mercurio.

Sono stati invece fermati alla frontiera italiana per un’allerta alimentare dovuta a presenza di aflatossine pistacchi: con guscio dagli USA; arachidi, biologiche e non, in guscio provenienti dall’Egitto; granella di pistacchi dalla Turchia.

Vietato l’ingresso nel Paese anche a integratori di provenienza USA contenenti 20 mg di deidroepiandrosterone – DHEA, ormone steroideo naturale, sostanza non autorizzata in Italia. Stop anche per contenitori alimentari dalla Cina, non adatti al contatto con gli alimenti.

Per quanto riguarda invece le esportazioni italiane al centro delle allerte alimentari europee sono finiti, con il conseguente ritiro dal mercato: granella di nocciole contenente aflatossine, fermata al confine tedesco; salame fresco con tracce di Listeria monocyotogenes, possibile causa di meningite nonché di aborto spontaneo e parto prematuro, respinta all’ingresso in Francia.

22 gennaio 2016
Lascia un commento