Gel addensante per gonfiare i gamberetti, aumentandone il peso e traendo così maggiore profitto. L’allerta è scattata a seguito della pubblicazione di un video, da parte del magazine Test Il Salvagente, nel quale viene ritratta tale pratica, molto diffusa in Vietnam (da cui provengono molti dei prodotti ittici importati dall’Europa).

I gamberetti verrebbero gonfiati con un gel contenente CarbossiMetilCellulosa (CMC), un additivo addensante identificato con la sigla E466. Questo prodotto non risulta provocare danni alla salute dell’uomo, tanto che ne è ammesso l’impiego nei settori farmaceutico e dolciario. Nei prodotti ittici è consentito soltanto su prodotti trasformati.

Malgrado non risultino danni per salute è possibile tuttavia che si configuri una vera e propria frode ai danni dei consumatori, che acquistano prodotti il cui peso può essere stato “gonfiati” fino al 15-20%.

Come ha spiegato a Test Magazine – Il Salvagente la direttrice di Eurofishmarket, nonché medico veterinario, Valentina Tepedino:

La CMC è ammessa nei crostacei trasformati, come i gamberi cotti o quelli presenti ad esempio in un’insalata di mare, ma in questo caso la sostanza deve essere indicata in etichetta.

Se non lo è naturalmente siamo in presenza di una frode commerciale. La stessa che si compie se l’operatore inietta questo ‘gel’ in un prodotto fresco come le immagini lasciano supporre.

27 gennaio 2017
Lascia un commento