Allerta caffè arabica biologico: ritirato per Ocratossina A

Dopo un volantino esposto nei punti vendita della catena di discount MD Market circa il ritiro a scopo precauzionale del caffè 100% arabica macinato biologico a marchio Il Caffè Bio per possibile presenza di Ocratossina A in quantità superiore ai limiti previsti dalla legge, e pertanto pericolosa per la salute, anche il Ministero della Salute ha diramato sul suo sito Web l’allerta alimentare per questo prodotto.

Venduto in confezioni da 250 grammi con il numero di lotto 28 04 2019 S, corrispondente alla data di scadenza o termine minimo di conservazione 28 aprile 2019 e prodotto il 28/04/2017, il caffè arabica bio oggetto del richiamo è prodotto dall’azienda Caffè Corsini Spa nello stabilimento di via del Sembolino 62/64 a Badia al Pino, in provincia di Arezzo (AR). Il motivo, come si legge sul sito del Ministero della Salute, è “Ocratossina A superiore al limite previsto dal Reg. 1881/2006 e s.m.i.”.

=> Leggi delle uova fresche appena ritirate per Salmonella

L’ocratossina A è una micotossina che si trova principalmente nei cereali, nel caffè, nella frutta secca e nel vino; è stato accertato che è cancerogena per gli animali, ma non esistono prove sufficienti per dimostrare che provochi il cancro anche nell’uomo. Può danneggiare anche il fegato, il sistema nervoso (viene definita anche neurotossina), il sistema immunitario, e può attraversare la placenta nella donne in gravidanza e produrre malformazioni al feto.

=> Scopri dei funghi porcini secchi ritirati per origine sconosciuta

Ecco perché il regolamento europeo ne ha stabilito dei limiti massimi per i cibi, per accertarsi che la salute delle persone non venga messa a rischio. È questo il motivo per cui il prodotto Il Caffè Bio è stato richiamato a scopo precauzionale: chi lo avesse acquistato non dovrebbe consumarlo, ma riportarlo al punto vendita.

18 settembre 2018
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento