È allarme per le penne rigate a marchio Combino prodotte dall’azienda Pasta Zara. La pasta in questione è stata ritirata dal commercio dal Lidl in via precauzionale per problemi a livello di allergeni all’interno.

=> Allergie alimentari: scopri il bollino blu per ristoranti sicuri

Nello specifico si tratta del lotto L701508(B) avente scadenza minima 12/04/2019 – EAN 2005 8012 nella confezione da 1 kg. All’interno di questi pacchi di penne rigate sono stati ritrovati allergeni di soia non dichiarati nell’etichetta, molto pericolosi per i soggetti sensibili. Interessati dall’allerta allergeni le Regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia e Veneto.

Chi soffre di intolleranza alla soia o di ipersensibilità a questo prodotto potrebbe essere colpito da prurito, gonfiore alle labbra e alla gola, edemi, nausea, vomito, crampi, diarrea, orticaria e difficoltà respiratorie.

=> Leggi sintomi e cibi da evitare in caso di allergia alla graminacee

Se dopo aver consumato un pacco di penne Combino appartenenti a questo lotto doveste avertire uno o più sintomi tra quelli sopracitati è necessario contattare quanto prima un medico e chiamare un’ambulanza per evitare gravi conseguenze legate allo shock anafilattico (sarà probabilmente necessario il ricovero ospedaliero).

I clienti allergici quindi sono pregati di controllare che tipo di pasta hanno acquistato, o hanno a casa, e a che lotto appartiene: qualora fosse il prodotto indicato è bene non consumarlo e riportarlo al punto vendita per il rimborso (possibile anche senza scontrino). A disposizione dei clienti Lidl ha messo a disposizione il numero verde 800480048.

23 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento