Allerta alimentare: ritirati pomodorini Decò con fitofarmaco

Sono stati ritirati dal commercio per obbedire a una regola di sicurezza alimentare dei pomodorini in scatola venduti presso i supermercati Decò. È scattata l’allerta alimentare perché in un lotto di questi prodotti è stata trovata la presenza di un fitofarmaco oltre i limiti.

Si tratterebbe del clormequat, una sostanza utilizzata per regolare la crescita delle piante. Il clormequat viene impiegato solitamente per rendere la pianta più bassa e per farla diventare piuttosto resistente agli attacchi da parte degli agenti atmosferici e dei parassiti. Il lotto dei pomodorini ritirati per allerta alimentare riporta il numero LA213.

Nello specifico si fa riferimento a lattine da 400 grammi che hanno come termine minimo di conservazione la data 31/12/2020. I supermercati Decò invitano i clienti che avessero acquistato i pomodorini in scatola di questo lotto a non consumare il prodotto e ad attivarsi per riportarli al punto vendita.

I pomodorini in scatola ritirati per allerta alimentare vengono prodotti nello stabilimento della zona industriale ASI, in località Incoronata, vicino a Foggia. Vengono prodotti per Multicedi SRL da Conserve Alimentari Futuragri.

Ritiro che ha visto coinvolto a inizio settimana il cous cous venduto in vaschette di plastica da 200 grammi e prodotto per Sma Spa da La Sorgente Srl. Oggetto del ritiro le confezioni appartenenti al lotto numero 18041, data di scadenza il 7/10/2018.

3 ottobre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento