Meditazione come aiuto nel ridurre gli effetti di febbre da fieno e riniti allergiche. L’ipotesi arriva dall’Ohio State University Medical Centre, a sostenerla la Dr. Patterson in uno studio appena pubblicato sulla rivista medica Annals of Allergy, Asthma & Immunology.

La chiave del supporto fornito dalla meditazione nel ridurre i sintomi tipici delle allergie primaverili e delle riniti allergiche si troverebbe nella capacità di riduzione dei livelli di stress, un fattore che renderebbe il gonfiore degli occhi e l’irritazione delle mucose nasali e delle vie respiratorie più marcata. Come spiega la stessa Dr.ssa Patterson:

Lo stress può causare numerosi effetti negativi sull’organismo, incluso l’aggravamento dei sintomi di chi soffre di allergie. Il nostro studio ha inoltre riscontrato come chi soffre più spesso di allergie ha generalmente un umore negativo, il che potrebbe condurre a queste infiammazioni.

Intervenire per ridurre lo stress non contribuisce di per sé a prevenire le allergie, conclude la Dr.ssa Patterson, ma aiuta senz’altro ad attenuarne i sintomi rendendo più difficile l’essere vittima di episodi acuti di lacrimazione oculare, naso che cola e starnuti.

A questo proposito ricordiamo come non soltanto la pratica della meditazione, ma anche quella della respirazione e dello yoga aiutino a tenere il proprio stress sotto controllo. Un aiuto molto importante contro lo stress quest’ultimo lo assicura alle donne, in particolare durante la lotta contro il tumore al seno.

2 aprile 2014
Fonte:
Lascia un commento