Le arachidi tostate fanno più male delle normali a chi è allergico. A riportarlo è uno studio condotto dalla Oxford University, nel Regno Unito, secondo il quale questa variante dei tanto amati legumi risulterebbe più dannosa per coloro che soffrono di allergia.

Lo studio avrebbe quindi individuato un potenziale fattore scatenante per quanto riguarda lo scatenarsi della reazione allergica. Secondo quanto sostenuto dagli stessi ricercatori potrebbero essere le temperature raggiunte durante la tostatura a secco a provocare una vera e propria mutazione nei geni delle arachidi, confondendo il sistema immunitario dell’uomo e causando di conseguenza l’allergia.

In linea con tale ipotesi sarebbe l’incidenza dell’allergia alle arachidi, meno diffusa nell’estremo oriente. In quelle regioni il consumo di questo legume avverrebbe per lo più al naturale o in seguito a bollitura o frittura.

Secondo quanto ha riferito il Dr. Quentin Sattentau, il cui studio è stato pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology:

Abbiamo svolto un semplice esperimento e trovato che il topolino alimentato con proteine sottoposte a tostatura a secco ha avuto una risposta immunitaria indicativa di allergia. Qualora invece il topo è stato alimentato con arachidi al naturale non si è verificata risposta o è stata molto meno rilevante.

Il gruppo di ricerca è allo studio di una variante di arachidi tostate a secco che risulti meno nociva dal punto di vista di una possibile reazione allergica, ma richiederà ancora del tempo. Difficilmente, sottolineano i ricercatori, il prodotto ottenuto potrà aiutare chi è già diventato allergico a tale legume.

23 settembre 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento