Allergie alimentari bambini, è boom: salviette per neonati nel mirino

Sono in aumento i casi di allergie alimentari tra i bambini. A fare il punto sulle cause di questo incremento record è uno studio condotto dalla Scuola di Medicina Feinberg della Northwestern University, e pubblicato sul Journal of Allergy and Clinical Immunology. Autore dello studio il prof. Joan Cook-Mills, docente di Immunologia Allergologica presso l’ateneo statunitense.

Tra le cause scatenanti di questa ondata di allergie alimentari nei bambini, che solo in Italia colpisce circa mezzo milione di minori, anche le salviette utilizzate per detergere i neonati, che indebolirebbero la difesa offerta dalla cute ed esporrebbero i più piccoli ad allergeni in polvere o sotto forma appunto di alimenti.

=> Scopri il decalogo del Bambin Gesù in caso di allergie primaverili nei bambini

Il problema risiederebbe nella ridotta efficacia della barriera lipidica, compromessa anche dai residui di sapone presenti sulle mani di chi accudisce i bimbi. Come ha sottolineato l’autore dello studio:

Questa è una ricetta per lo sviluppo di allergie alimentari. È un importante progresso nella nostra comprensione di come l’allergia alimentare inizi presto nella vita.

Secondo gli studiosi tali informazioni dovrebbero essere utilizzate per l’elaborazione di nuovi protocolli per la cura di bambini e neonati. A cominciare dalla riduzione dell’utilizzo di salviette, seguendo poi da passi altrettanto importanti come una corretta pulizia delle mani da parte di chi accudirà il piccolo.

9 aprile 2018
Immagini:
Lascia un commento