Allergia e tosse secca sono due disturbi molto fastidiosi che possono coinvolgere le vie aree. I rimedi naturali possono venire in soccorso per il trattamento di queste patologie, anche quando collegate tra loro. L’importante resta tuttavia la corretta identificazione del problema e il rispetto di alcune generali linee di comportamento.

Tra queste ad esempio l’evitare di accentuare i colpi di tosse oltre il necessario, poiché si produrrebbe soltanto un’ulteriore irritazione delle mucose e del tratto alto delle vie aeree, rendendo quindi più fastidioso il problema. In caso di allergia è bene individuarne quanto prima la causa, qualora non fosse già conosciuta, allontanandosi se necessario dal luogo di manifestazione dei sintomi.

Cause e sintomi

La cosiddetta tosse allergica può essere identificata attraverso una serie di sintomi/patologie, quali rinite e asma. Si determina in questi casi la produzione di istamina da parte dell’organismo, che porta di conseguenza all’infiammazione delle vie aeree nasali. Ne seguono lacrimazione oculare e naso che cola, starnuti, tosse secca appunto e nei casi più gravi febbre.

Anche in caso di asma l’attacco può essere ricondotto alla produzione di istamina, la quale può provocare spasmi muscolari toracici che finiscono con il ridurre il volume stesso dei bronchi.

Rimedi naturali

Contro la tosse allergica alcuni dei rimedi naturali più indicati sono quelli volti a contrastare la sintomatologia legata alla tosse secca. Questo si traduce in un via libera innanzitutto ai suffumigi, da preparare utilizzando come base gli oli essenziali di eucalipto, menta piperita o lavanda.

Utilizzando delle tisane calde è poi possibile alleviare l’irritazione alla gola e dare sollievo alle vie aeree infiammate. Questo anche grazie all’inalazione dei vapori che provengono dalla stessa tazza. Utili in questo senso infusi di olmo, tiglio, liquirizia e altea.

Liquirizia e altea conosciute per le loro proprietà soprattutto per chi sceglie di curarsi con i rimedi fitoterapici. A queste due si aggiungono inoltre la malva e l’ortica, utilizzabili anch’esse per dei salutari infusi.

Ai benefici di una tisana calda è sempre possibile sommare quelli offerti dal miele, in modo particolare se di Manuka e Melata. Consumandone un cucchiaino per tre volte, fatto scivolare sulla base della lingua, oppure inserito appunto in un infuso caldo, dopo però che abbia raggiunto la temperatura alla quale risulti bevibile, questo prodotto aiuta ad alleviare il dolore calmando la tosse e l’infiammazione.

Per chi invece preferisce ricorrere alle soluzioni omeopatiche è consigliato in questi casi l’Histaminum, in soluzione a 9 o 12 CH.

20 novembre 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento