L’alga Klamath è di tipo verde-azzurro e appartiene alla famiglia Aphanizomenon Flos Aquae. Il nome “Klamath” deriva dall’origine nell’omonimo lago, l’Upper Klamath nell’Oregon, negli Stati Uniti. Oltre ai suoi benefici per la salute generale, questa microalga ha anche parecchi effetti positivi sull’energia mentale, sull’attenzione, sull’umore e sull’ansia: è infatti definita un supercibo per il cervello.

Le alghe sono state la prima forma di vita sul pianeta e le prime capaci di realizzare la fotosintesi. Hanno quindi posto le basi per la vita di tutti gli organismi e, tuttora, sono responsabili del 90% delle fotosintesi sulla Terra. Le alghe sono utilizzate da sempre come integratori alimentari e le prime civiltà, tra cui gli Aztechi e le tribù africane, si cibavano di alghe verdi-azzurre – il colore delle Klamath, appunto – come fonte preziosa di proteine.

La Klamath è una delle pochissime microalghe commestibili e si differenzia dalle altre poiché cresce spontaneamente in un ambiente ricco di minerali, che le permette di sviluppare un profilo nutrizionale unico. Il vegetale si trova allo stato selvatico nel lago Upper Klamath, talmente ricco di alghe da poter soddisfare l’intero fabbisogno dell’emisfero occidentale. Inoltre, la crescita avviene in pochissimi giorni, per una raccolta sempre ecologicamente sostenibile.

Proprietà dell’alga Klamath

Alga Klamath

Klamath Lake Close up Shallow Water Cyanobacteria Blue Green Algea via Shutterstock

L’alga Klamath contiene una gamma completa di antiossidanti naturali, di minerali organici e di oligoelementi, tutti gli aminoacidi – contiene tutti gli 8 aminoacidi essenziali e l’estratto secco, a parità di peso, ha più del doppio di proteine della carne – oltre a grassi essenziali ed enzimi.

In particolare, la Klamath possiede grandi quantità di beta-carotene, oltre a un alto contenuto di vitamine del gruppo B utili al funzionamento del sistema nervoso, di vitamina K, di oltre 50 minerali e una gamma completa di oligoelementi rari. Tra questi fluoro e vanadio, per contribuire alla normalizzazione della glicemia nel sangue.

Ancora, l’alga Klamath contiene tutti e 15 i carotenoidi, la famiglia di pigmenti naturali liposolubili, che sono potenti antiossidanti. È anche una delle migliori fonti di Omega 3, ed è stato dimostrato che diminuisce i livelli plasmatici di acido arachidonico, svolgendo così funzione antinfiammatoria.

Clorofilla e disintossicazione

Oltre che per il suo corretto apporto nutritivo, l’alga è utilizzata anche per disintossicare. Contiene infatti un’alta quantità di clorofilla che, una volta ingerita, si comporta come un potente antiossidante, un antisettico naturale e un bilanciatore del pH. Presenta inoltre funzioni antitumorali e può legarsi a sostanze chimiche ambientali, impedendo loro di danneggiare il DNA. Poiché ogni anno vengono rilasciate nell’atmosfera tonnellate di prodotti chimici, metalli pesanti e sostanze cancerogene che rischiano di accumularsi nei nostri tessuti e al sistema nervoso, l’alga Klamath può essere un buon metodo per favorirne l’escrezione.

Klamath e sistema nervoso

Alga Klamath in polvere

A pile of raw organic afa algae powder via Shutterstock

La Klamath, inoltre, offre molti potenziali benefici per la salute in termini di energia, umore, sollievo da stanchezza cronica, artrite, sindrome premestruale, sintomi da menopausa. Utilizzata per il corretto funzionamento del sistema nervoso, rinforza la memoria e fornisce un aiuto contro depressione e ansia.

In particolar modo, l’alga è una fonte preziosa di feniletilamina (PEA), un’anfetamina naturale endogena che è in grado di modulare l’umore. La PEA è conosciuta come “molecola dell’amore”, perché aumenta le endorfine naturali generalmente prodotte quando si è innamorati o durante l’esercizio fisico. La PEA agisce attivando la neurotrasmissione della dopamina e di altre catecolamine nel cervello. A differenza delle anfetamine sintetiche, che non sono facilmente metabolizzate e stimolano eccessivamente il sistema nervoso fino a danneggiarlo, la PEA è considerato un neuro modulatore naturale, che può essere utilizzato in base alle nostre esigenze omeostatiche e viene rapidamente eliminato quando non più necessario.

La PEA stimola la concentrazione, fornisce energia mentale e aumenta la libido, inoltre può anche ridurre il dolore aumentando la produzione di endorfine. Per il suo effetto sulla serotonina, può anche ridurre stress e ansia.

5 settembre 2014
I vostri commenti
Antonio, sabato 12 novembre 2016 alle21:03 ha scritto: rispondi »

Palmitoilenatolamide è anche un antistress o antidepressivo? Grazie

gabriella, domenica 31 luglio 2016 alle22:29 ha scritto: rispondi »

Buonasera, io sono gia' iscritta al vostro sito. Vorrei sapere se si puo' associare agli psicofarmaci che ingerisco per contrastare la fibromialgia che mi causa depressione ed assumo inoltre un sonnifero sempre per la stessa causa? Soffro anche di proctosigmoidite ulcerosa. Quale e' il dosaggio e per quanto tempo si puo' assumere? Si trovano in commercio in compresse? Grazie

Gabriella, venerdì 22 gennaio 2016 alle12:02 ha scritto: rispondi »

Dove si acquista?

Lascia un commento