Dopo decenni di esperienza nel settore delle auto, Alfa Romeo sbarca nel campo delle due ruote lanciando la sua prima bicicletta. La nuova bici della casa automobilistica si chiama 4C IFD e sarà realizzata a mano nel Centro Stile Alfa Romeo, in collaborazione con la Compagnia Ducale, in Italia. Il modello disegnato da Alfa Romeo si ispira alle supercar. L’obiettivo è di raggiungere un mix perfetto tra design e innovazione tecnologica.

Alfa Romeo mira a realizzare una super bicicletta. Non è certo il primo tentativo di una casa automobilistica di avviare una partnership di successo con dei marchi produttori di biciclette. Non sempre però questi sodalizi si sono rivelati vincenti.

Le caratteristiche della 4c IFD lasciano ben sperare. La bici è dotata di un telaio leggero, ottenuto grazie agli stessi principi che hanno ispirato la realizzazione dell’Alfa Romeo 4C, la super-car della casa lombarda. La due ruote è realizzata con un tubo in fibra di carbonio a forma di “C”. Si tratta dello stesso materiale utilizzato per il telaio dell’automobile. Manubrio, pedaliera e sella convergono per formare punti di resistenza strutturale uniti da tiranti in acciaio che esaltano la costruzione del telaio stesso.

La bicicletta Alfa Romeo 4C IFD rientra nella categoria delle sportive e sarà prodotta in edizione limitata. Più nel dettaglio, telaio e forcella saranno composti in carbonio HM 40, il manubrio in crono deda elementi, i freni saranno Campagnolo per quello anteriore e Centaur-U per quello posteriore, mentre le marce Campagnolo Centaru. Le ruote della bici saranno realizzate in carbonio ad alto profilo, quella anteriore, e in Aerospoke quella posteriore, mentre gli pneumatici saranno i Vittoria Open Corsa CX.

I colori della bicicletta saranno bianco oppure rosso Alfa Romeo. Infine il peso sarà di 6,9 kg. La bicicletta 4C IFD entrerà in commercio a dicembre 2013 in Europa, America e Asia a un prezzo che varia dai 3500 ai 9000 euro a seconda del materiale utilizzato.

30 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento