Ogni anno, all’avvicinarsi delle festività natalizie, ci si interroga sulle scelte migliori per ridurre l’impatto ambientale di decorazioni e regali. Un dilemma che angoscia molte persone attente all’ambiente è se sia più ecologico l’albero di Natale vero o quello sintetico.

Optare per un abete comporta di fatto lo spreco di un albero, ma anche scegliere un albero finto provoca danni all’ambiente, sotto forma delle emissioni generate dal trasporto su lunghe distanze, poiché spesso questi alberi vengono prodotti in Cina. Senza contare l’inquinamento imputabile all’estrazione delle materie prime e alla produzione industriale. Per compensare l’impatto di un albero finto bisognerebbe riutilizzarlo per almeno vent’anni.

Per tagliare la testa al toro senza tagliare i boschi, un’azienda californiana ha deciso di offrire ai suoi clienti una terza opzione: noleggiare un albero di Natale. Gli abeti della The Living Christmas Co. sono stati piantati su un terreno facile da smuovere, in un campo in cui prima c’era una raffineria.

L’azienda li porta a casa dei clienti in un vaso. Le persone possono decorarli a piacimento e alla fine delle feste gli alberi tornano al vivaio dove vengono ripiantati. Gli acquirenti devono seguire un unico accorgimento prima del noleggio: ricordarsi che gli alberi sono vivi e che continuano a crescere e per questo richiedono più spazio degli alberi recisi.

Come spiega Scott Martin, fondatore della compagnia, solo il 2-3% degli alberi di Natale in affitto muore, perlopiù a causa di negligenze dei clienti che si dimenticano di annaffiarli e non seguono le indicazioni per la cura dell’abete fornite dalla The Living Christmas Co. Per evitare che i clienti dimentichino di annaffiare l’albero, l’azienda invia addirittura delle email agli acquirenti per ricordarglielo.

La compagnia californiana offre ai suoi clienti la possibilità di affittare sempre lo stesso albero ogni anno. Qualora l’albero diventi troppo grande per essere addobbato, l’azienda lo donerà a programmi per il rimboschimento. Per ridurre ulteriomente l’impatto del noleggio, le consegne sono sempre multiple. Gli alberi vengono infatti consegnati al raggiungimento di almeno 30 ordini nella stessa zona.

16 dicembre 2014
Fonte:
Lascia un commento