Alain Delon vuole la soppressione del suo cane quando morirà: è polemica

Dopo aver incantato l’universo del cinema a livello internazionale, con il suo fascino d’altri tempi e film divenuti di culto, Alain Delon torna sulle prime pagine della cronaca mondiale. Questa volta non per l’ultima fatica cinematografica, bensì con una richiesta capace di sollevare accese proteste nell’opinione pubblica: l’attore francese, infatti, ha esplicitamente la soppressione del suo cane quando verrà a mancare, affinché possano trascorrere un sonno eterno insieme. Una dichiarazione capace di sollevare le ire dell’universo animalista, nonché grande clamore sui social network.

Il divo francese è sempre stato un grande appassionato di cani, tanto da averne accuditi più di 50 nel corso della sua esistenza. Un’amore che si è tradotto nella costruzione di una speciale cappella nella sua tenuta, dove riposano 35 anni amici a quattro zampe e dove, così come autorizzazione di recente ricevuta, anche l’attore vuole venga seppellito quando giungerà il momento della dipartita. Una scelta, quest’ultima, accompagnata da una richiesta davvero insolita: sopprimere il suo attuale cane, Loubo, affinché non viva da solo. Così ha spiegato Delon, 82 anni, in un’intervista per Paris Match:

=> Scopri i cani salvati da Christian Slater


Se dovessi andarmene prima del mio cane Loubo chiederei al veterinario che ci faccia uscire di scena insieme. Gli farebbe un’iniezione in modo che possa morire tra le mie braccia. Lo preferirei anziché lasciarlo a morire di dolore sulla mia tomba. Quello che so è che non lo lascerò da solo e se dovesse morire prima di me, cosa che spero, non ne prenderò più altri. Tutta la mia vita è lì, tra queste tombe, dove voglio essere sepolto.

=> Scopri il cane salvato da George Clooney


Così come già anticipato, la dichiarazione ha generato fitte polemiche sui social network, dove l’attore francese è stato preso di mira da utenti provenenti da tutto il mondo, i quali hanno accusato Delon di non essere mosso da compassione, bensì da egoismo. Accuse alle quali il protagonista della vicenda, almeno al momento, non ha risposto ufficialmente.

22 gennaio 2018
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
gabry, martedì 23 gennaio 2018 alle9:04 ha scritto: rispondi »

Sono d'accordo con Delon anch'io vorrei la stessa cosa per i miei gatti.

Lascia un commento