Nuova denuncia da parte dell’AIDAA nei confronti di un sito pedopornografico, con l’impiego svilente di bambini e animali. Una segnalazione ha messo in evidenza la presenza di questo sito, rispetto ai precedenti già intercettati, quasi completamente e più facilmente accessibile da un qualsiasi pc. Le immagini inequivocabili rappresentano sesso tra minorenni e animali, come cavalli e cani di grossa taglia.

Un binomio terribile che, ancora una volta, vede l’AIDAA in prima linea contro lo sfruttamento sessuale degli animali e dei minori. Questo è il dodicesimo sito a tema scoperto e denunciato dall’associazione, solo dall’inizio del 2012, che si batte perché venga introdotta una legge che tuteli le due categorie sfruttate.

Una realtà terribile che sta prendendo velocemente piede in una società dove, l’accesso a Internet, è facile e diretto. Inoltre la mancanza di una vera e seria normativa, impedisce il blocco di queste immagini e di conseguenza la diffusione di uno sfruttamento sconvolgente.

L’AIDAA chiede inoltre ai responsabili italiani dei maggiori motori di ricerca un controllo più accurato, che possa bloccare ed eliminare i link incriminati. Spesso è proprio la mancanza di una regolamentazione che, implicitamente, ne incentiva la diffusione e il download indiscriminato.

27 luglio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento