Aghi nelle fragole: allarme in Australia, Nuova Zelanda e Singapore

La questione degli aghi nelle fragole continua a destare preoccupazione. I prodotti ad essere coinvolti sono le fragole australiane e adesso nuovi casi sono stati riscontrati anche in altri Paesi, come Nuova Zelanda e Singapore.

Ci sono state fino ad ora più di 100 segnalazioni di aghi trovati nascosti nella frutta e l’Australia sembra essere lo Stato più colpito da quello che sta diventando un vero e proprio allarme. Un uomo ha trovato un filo metallico in delle fragole che ha acquistato a Singapore e che provenivano direttamente dall’Australia. Proprio per questo una delle principali catene di supermercati di Singapore ha deciso di interrompere l’importazione di questi prodotti.

=> Leggi l’allerta italiana per lotti di acqua Fonte Itala con tricloroetilene

Inoltre un’altra catena della distribuzione di Singapore ha chiesto esplicitamente ai propri fornitori l’utlizzo di rilevatori di metalli, in modo che ogni cestino di fragole importato possa essere controllato a dovere. Nei giorni scorsi anche un altro caso si è verificato in Nuova Zelanda, sempre con il ritrovamento di aghi nelle fragole.

Anche in questo caso sono state adottate le misure di sicurezza, vietando le importazioni delle fragole australiane. Poi altre segnalazioni sono arrivate anche di aghi nascosti nelle mele, nelle banane, nelle arance e nel mango. È intervenuto anche il primo ministro australiano, Scott Morrison, il quale ha dichiarato:

Non è uno scherzo, non è divertente. Si stanno mettendo a rischio i mezzi di sostentamento dei lavoratori australiani.

=> Leggi l’allerta italiana per Ocratossina A nel caffé

Il Governo australiano si è dichiarato fortemente preoccupato dagli aghi nelle fragole e ha deciso di rivedere le leggi in merito, stabilendo fino ad un massimo di 15 anni di carcere per chi contamina la frutta. La Polizia australiana ha fatto presente di aver arrestato una persona che potrebbe essere coinvolta. Si tratterebbe di un giovane che ha ammesso di aver fatto uno scherzo.

Intanto gli australiani stanno cercando di sostenere chi si occupa della coltivazione di fragole, mettendo a punto varie tecniche per poterle mangiare in sicurezza. Tra questi metodi anche quello di tagliarle con un tipico attrezzo che si usa per fare a fette le uova sode.

27 settembre 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento