Un evento inspiegabile quello che ha coinvolto alcuni agenti della polizia di Cleburne, in Texas, e tre Pit Bull padronali, uccisi in una sparatoria volontaria. Sgomento nella comunità della cittadina texana, perché i cani erano esemplari regolarmente di proprietà, quindi educati alla convivenza pacifica anche con i bambini del quartiere. La Polizia è intervenuta sul posto dopo una segnalazione al 911 da parte di una donna, testimone della presenza dei tre cani davanti a un’automobile. Gli animali, stando alle indicazioni, avrebbero impedito ai presenti nell’abitacolo di scendere dall’auto.

Uno degli agenti intervenuti possedeva una telecamera d’ordinanza, posta ad altezza occhi, con cui ha ripreso tutto lo svolgimento degli eventi. Nel filmato, rilasciato solo ora, l’uomo avvicina uno dei cani con versi e vezzeggiativi. L’animale appare tranquillo e scodinzolante. Ma la pistola, posta davanti all’inquadratura, avrebbe coperto la successiva espressione aggressiva. Secondo l’agente l’animale avrebbe digrignato i denti in modo intimidatorio, per questo la Polizia è certa che il video non sia sufficiente per interpretare la situazione.

Le immagini catturano il momento iniziale della sparatoria: i primi colpi partiti dalla pistola dell’agente. L’uomo avrebbe sparato per contenere l’agitazione degli animali e riportarli all’ordine, ma la situazione sarebbe degenerata e uno dei tre avrebbe dimostrato aggressività, costringendo l’agente all’abbattimento. Secondo la proprietaria dei cani, Amanda Henderson, il video invece sarebbe la testimonianza di una soppressione deliberata.

Anche secondo i vicini di quartiere la situazione è stata gestita nel modo sbagliato, molti di loro sostengono che i Pit Bull fossero ben educati, tanto da giocare con i bambini del vicinato. Il fatto, avvenuto in agosto, ha comportato solo l’allontanamento dalla zona dei proprietari dei cani e dell’autore della chiamata. L’incidente ha colpito profondamente tutto il vicinato, mentre la polizia è certa che il video mostri solo una parte della concatenazioni di eventi che hanno condotto al decesso del cane.

20 ottobre 2014
Fonte:
Lascia un commento