Il Progetto Quasi nasce con l’intento di recuperare e far adottare il maggior numero possibile di cani abbandonati e maltrattati, in particolare cani disabili e anziani. L’idea è venuta a Fabiana che vive quotidianamente l’esperienza emozionante di possedere due cani unici, infatti il nome del progetto prende spunto proprio dalla sua cagnolina Quasi, amatissima su Facebook. La necessità di farla operare per una lussazione alla rotula, ha spinto la sua proprietaria a cercare sponsor e sostenitori. L’operazione positiva ha incoraggiato lei e alcuni volontari a creare il Progetto Quasi: piccole cene, feste, meeting di beneficenza i cui proventi vengono impiegati completamente nel recupero dei cani bisognosi.

La maggior parte di questi piccoli arriva dalla strada, oppure da canili difficoltosi con un bagaglio di problemi motori, condizione di disagio oppure disabilità. Il Progetto Quasi si prefigge come obiettivo il recupero fisico, dove possibile, per sollecitare un’adozione definitiva con tanto di controllo pre e post affido. Spesso sono piccole anime indifese, che hanno patito la vita solitaria e randagia oppure l’asfissiante privazione di libertà di un canile. A loro il Progetto Quasi vuole fornire una nuova chance di vita e finalmente un’adozione e una famiglia.

Tra le nuove entrate nel rifugio c’è Pasquino, trovato nel periodo pasquale raggomitolato da solo vicino ad un tavolino di un bar che dormiva da ore. Taglia piccola contenuta di circa 10kg scarsi e di soli due anni di età, il piccolo ha un animo buono e un carattere affettuoso. Va d’accordo con i suoi simili, ama andare al guinzaglio e grazie al suo atteggiamento pacifico e giudizioso è adatto sia per bambini che per persone anziane. Dal muso dolce e simpatico è il cane adatto a farsi coccolare per ore e ore. Negativo alla leishmania, verrà affidato microchippato, vaccinato, sverminato.

Pippo invece ha soli 10 mesi, un vero cucciolone dall’animo allegro e giocherellone, ha un carattere simpatico e affettuoso. Il piccolo, trovato qualche mese fa per strada, si era ammalato di gastroenterite rischiando la morte. Ma le cure tempestive e l’affetto l’hanno rimesso in piedi, ed ora è completamente sano e guarito. Pippo è un bellissimo cane di taglia media contenuta, di quelli un pò speciali che fanno breccia nel cuore di chi li osserva, per lui si cerca una casa dove possa ritagliarsi uno spazio tutto per sè come parte integrante del nucleo familiare. Anche lui verrà affidato chippato, sverminato, vaccinato.

Infine è il turno di Marcello, bellissimo breton puro, prigioniero di un canile di quelli dove purtroppo le adozioni sono rarissime. Giovane e di taglia medio piccola, solo 12 kg, il cucciolone di due anni ha già assaporato l’esperienza tragica dell’abbandono e della strada. Ed è lì che è stato trovato, vittima di un incidente d’auto e in stato di shock. La sua zampa posteriore, colpita nell’impatto, si è fratturata male quindi per intervenire in modo risolutivo è stata inserita una placca che ha lasciato la zampetta un pò rigida. Ma questo di sicuro non è un limite per il bellissimo Marcello, che corre e gioca pieno di vita. Il suo animo dolce e affettuoso lo deve aver reso inutile per la caccia, e forse per questo è stato abbandonato. Marcello del resto è un non violento, va d’accordo con tutti, ama troppo la vita e non vede l’ora di buttarsi tra le braccia amorevoli di chi saprà cogliere la sua bellezza a 360°. Per lui si cerca una famiglia che gli faccia dimenticare il passato e lo proietti verso un futuro fatto di passeggiate, corse e amore.

Questi piccoli amici del Progetto Quasi vi aspettano, insieme ad altri compagni meravigliosi, per trovare una casa e una famiglia: all’amore non preoccupatevi, ci penseranno loro.
Per informazioni e adozioni contattate Fabiana 3474742661; progettoquasi@gmail.com

3 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento