Addestrare un cane: 6 consigli

Dopo aver adottato un nuovo amico a quattro zampe, magari strappandolo a una vita di reclusione, è bene aiutarlo a integrarsi all’interno dell’ambiente casa. Imparando regole, comportamenti e abitudini per lui nuove ma che devono entrare a far parte del suo lessico quotidiano. Una routine importante che lo sproni a dialogare perfettamente con il proprietario, con i membri della famiglia e con gli altri quadrupedi presenti. Accedere a un nuovo ambiente, con un gruppo di persone del tutto sconosciute, è un passaggio delicato: per questo è giusto armarsi di pazienza e comprensione, per aiutare il cane a integrarsi e rasserenarsi completamente.

  1. Golosità

    Nessun cane è immune al fascino delle golosità e dei premi in cibo: utilizzare bocconcini, pezzetti di formaggio e würstel potrebbe invogliare Fido ad apprendere velocemente. Un aiuto in più per catturare l’attenzione durante la fase di allenamento, da fornire ogni volta che avrà raggiunto l’obiettivo, fino a giungere a consegne sporadiche e intermittenti.

    => Scopri i comandi per il cane

  2. Gioco

    Cani e gioco

    Anche il gioco può risultare utile durante le prime fasi di addestramento, incorporarlo durante i momenti di training può rendere più leggera la fase di apprendimento. Consegnare un pupazzo o una pallina nei momenti di difficoltà aiuterà il cane a perdere la tensione, sfogandosi e rilassandosi.

  3. Complimenti e carezze

    Per ogni step affrontato positivamente, per ogni obiettivo raggiunto è importante lodare e accarezzare Fido così da rafforzare positivamente la fare di training. In questo modo assocerà i movimenti e i comandi appresi alla positività della voce, comprendendo di aver agito in modo preciso e giusto.

    => Scopri come i cani riconoscono i comandi

  4. Gradualità

    Cani autunno2

    Non si deve spronare Fido a imparare il tutto in modo rapido e veloce, ma bisogna rispettare tempi e modi, così che possa memorizzare i dati in modo preciso. La fretta non è una buona consigliera per il quadrupede, non deve apprendere fomentato dall’ansia e dalla paura di deludere il proprietario, bensì deve poter imparare regole in modo sereno trasformandoli in parte integrante del proprio quotidiano.

  5. Sessioni brevi

    Non sfinite Fido con sessioni lunghe e noiose di allenamento: potrebbe ricevere troppe informazioni tutte insieme e trovare, un fatto che ne alimenta la noia. Favorite momenti brevi di apprendimento, intervallati da lunghe sessioni di gioco, coccole e carezze.

    => Scopri le regole per il cane al parco

  6. Allenamento e festa

    Cani corsa

    Lauren Hamilton via Shutterstock

    Atteggiamento positivo e allegro, comportamento sereno e giocoso: questo è il mood giusto per lavorare con Fido aiutandolo a superare tranquillamente anche le fasi più ostiche del percorso. Mai forzare o obbligare il cane all’apprendimento:la fase di attività dovrà risultare spensierata e festaiola così da dimezzare lo stress.

=> Scopri il percorso di agility fai da te

Conclusione

Se la pratica diventa lunga e spossante, è importante interrompere la circolarità della situazione con un comando facile da replicare, un gesto appreso in modo facile e positivo che Fido riesce a interpretare facilmente. In questo modo finirà il training con un ricordo sereno, annullando lo stress e la stanchezza accumulata e legando un pensiero positivo alla sessione.

6 marzo 2018
Immagini:
Lascia un commento