Un acquario pulito e sano può garantire la longevità dei pesci, in particolare se questi sono di origine tropicale. Il primo passo, prima di inserire i pesci nell’acqua, è quella di utilizzare un filtro che crei una flora batterica. Il tempo massimo perchè ciò avvenga non deve superare i 20 giorni. Inoltre è indispensabile che l’acqua possieda una temperatura tra i 25 e 27 gradi C., grazie alla presenza di un termoriscaldatore, in modo da replicare l’ecosistema di origine,

Per un acquario sano e perfetto per i vostri pesci tropicali è importante testare la durezza dell’acqua. Nei negozi specializzati è possibile recuperare una serie di kit specifici per questa pratica, necessaria per ricreare un ambiente adatto alla crescita e alla vita.

L’illuminazione è un fattore da non sottovalutare, in modo da replicare il tipo di intensità luminosa dei tropici. Per questo molti acquari vengono attrezzati con lampade al neon, lampade HQL, oppure HQI. La luce inciderà sul riscaldamento dell’acqua, alleggerendo il termoriscaldatore da buona parte del lavoro.

Per allestire l’interno dell’acquario con alghe, sabbia e rami è importante farsi prima consigliare sulla scelta dei pesci da acquistare. Non tutte le specie possono convivere nello stesso ambiente, e alcune non gradiscono la presenza di certe alghe e muschi. Inoltre, se l’obiettivo è quello di replicare l’ambiente d’origine, è importante prima decidere i pesci che si vuole acquistare, quindi studiare e informarsi sul loro habitat e sul tipo di alimentazione.

29 marzo 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento