L’aumento delle temperature durante la stagione più calda comporta, di solito, una maggiore attenzione alla cura dell’alimentazione. È infatti importante mantenere sempre idratato il corpo, per far fronte alla calura, ma anche reintegrare correttamente i minerali persi con la sudorazione. L’acqua è certamente l’alleato di salute immancabile e, spesso, durante l’estate non mancano versioni aromatizzate per rendere il dissetarsi più gustoso e nutriente. Tra le tante possibilità, l’acqua al cetriolo rappresenta una soluzione perfetta, grazie alle proprietà tipiche di questo ortaggio. Ma quali sono i benefici di una simile soluzione e, soprattutto, come prepararla?

=> Scopri le proprietà del cetriolo


Di seguito, qualche informazione sulle caratteristiche del cetriolo, nonché i benefici di un’acqua aromatizzata con questo ortaggio, anche con comode indicazioni per la sua preparazione casalinga.

Cetriolo: proprietà nutrizionali

Il Cucumis sativus è un ortaggio appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, di origine indiana sebbene oggi sia coltivato in tutto il mondo. La pianta si caratterizza per una natura strisciante e rampicante, inoltre è determinata da un fusto quadrangolare ricoperto da una lieve peluria, nonché da ramificazioni complesse e ricolme di grandi foglie verdi e fiori gialli. A livello alimentare assume interesse il frutto, un esemplare dalla forma allungata di intenso colore verde, vagamente simile alla zucchina ma dalla buccia più spessa, a volte solcata da rigonfiamenti ruvidi. Il cetriolo può essere consumato freddo, cotto o anche sott’aceto, per una disponibilità estesa anche fuori dalle stagioni di massima crescita. In commercio ne esistono numerose varietà, nonché altrettante ibridazioni, derivate da coltivazioni tramandate nei secoli.

=> Scopri a cosa serve la vitamina C


Dal punto di vista nutrizionale, il cetriolo è un alimento ipocalorico: 100 grammi di prodotto, infatti, apportano soltanto 16 calorie. Questo perché l’ortaggio è decisamente ricco di acqua, un elemento che determina la gran parte del peso, a cui seguono 3.6 grammi di carboidrati, 0.7 di proteine e 0.1 di grassi. Interessante è l’apporto dei micronutrienti, come sali minerali e vitamine, tra cui sodio, potassio, magnesio, calcio, vitamina A e vitamina C. In merito a quest’ultima, il cetriolo rappresenta un alimento dal consumo ideale: poiché di solito scelto crudo, non sottopone i micronutrienti alla degradazione dovuta al calore. La vitamina C, ad esempio, è altamente termolabile. Di media entità è la quantità di fibre per lo stesso peso, circa 0.5 grammi, anche se l’apporto può variare fortemente a seconda delle modalità di preparazione, quindi dalla presenza o dall’assenza della buccia.

Acqua al cetriolo: preparazione e benefici

L’acqua al cetriolo può rappresentare una valida e gustosa alternativa per le giornate estive più assolate, poiché non solo dissetante, ma anche molto semplice da preparare. È infatti sufficiente tagliare a rondelle circa la metà di un cetriolo di normali dimensioni, per poi immergerle in una brocca da un litro di acqua, rinfrescata da cubetti di ghiaccio oppure conservata in frigorifero. Naturalmente, si potranno aggiungere a piacere altri ingredienti, quali succo di limone o di arancia, menta o l’erba aromatica preferita.

Qualora si optasse per mantenere gli ingredienti interi, è consigliato lasciare riposare la soluzione per circa un’ora prima del consumo, affinché alcune delle proprietà nutritive e i minerali si sciolgano in acqua. In alternativa, è possibile frullare il tutto finemente, ottenendo perciò una bevanda più corposa.

=> Scopri come coltivare i cetrioli


Le proprietà e i benefici dell’acqua al cetriolo sono del tutto simili a quelle dell’ortaggio consumato crudo, seppur con qualche limitazione nelle quantità, nonché nell’apporto di fibre. Si tratta, innanzitutto, di una bevanda altamente rimineralizzante: l’alto contenuto di potassio, infatti, aiuta a ritrovare lo sprint necessario, date le fatiche dovute alla calura estiva. È inoltre una soluzione fresca e idratante, benefica per la pelle grazie alla vitamina A, piccolo aiuto anche per conservare a lungo la tintarella. La stessa vitamina, inoltre, può aiutare a rendere i capelli più luminosi, nonché può contrastare gli effetti del tempo con un’azione mirata contro i radicali liberi. Non ultimo, il cetriolo è un frutto dalle facoltà diuretiche, quindi potrà stimolare la naturale azione depurante dei reni.

Non è però tutto, poiché questa bevanda è anche una perfetta alleata nelle diete dimagranti. Dato il ridottissimo apporto calorico, avrà davvero poco impatto sul rispetto delle calorie consigliate durante la giornata. Non ultimo, il cetriolo ha un naturale effetto saziante e, di conseguenza, qualche fetta abbinata all’acqua aromatizzata potrà fungere come snack, così da placare i morsi della fame.

21 maggio 2017
Lascia un commento