L’utilizzo di acido folico o vitamina B9 può aiutare a prevenire il rischio di aborto. Un consiglio già suggerito alle donne in “dolce attesa”, ma che può essere esteso anche agli aspiranti papà secondo quanto affermano i ricercatori canadesi della McGill University.

Buoni livelli di vitamina B9, prima del concempimento, nella dietà di coloro che vogliono diventare papà possono aiutare a ridurre il pericolo di aborto spontaneo in maniera analoga a quanto accade per l’assunzione da parte delle gestanti. In entrambi i casi diminuirebbero i rischi di malformazioni al feto per quanto riguarda il sistema nervoso centrale.

Lo studio è stato condotto in laboratorio, confrontando i risultati ottenuti sui topi con alti livelli di acido folico (vitamina B9) e in quelli con carenze dello stesso. Nei soggetti a minor livello di B9 da fonte paterna è corrisposto un aumento nel numero delle malformazioni per quanto riguarda i nascituri.

La dieta consigliata è quindi ricca di cereali, frutta e verdure a foglia verde. Uno stile di vita più attento anche a tavola da parte di coloro che vogliono concepire un figlio rappresenta quindi un aiuto per il nascituro alla pari dell’assunzione da parte materna durante la gravidanza.

Via libera quindi ai prodotti del mangiare sano, agli alimenti naturali e alle diete ricche di frutta e verdura come la Dieta Mediterranea.

12 dicembre 2013
Fonte:
Lascia un commento