L’acido folico è una vitamina del gruppo B fondamentale per l’organismo, poiché interviene nella sintesi delle proteine e nella corretta replicazione del DNA, nella formazione dell’emoglobina e in altri processi che garantiscono salute e benessere.

=> Scopri a cosa serve l’acido folico

Detto anche vitamina B9 o folacina, non viene immagazzinato dall’organismo ma è idrosolubile e deve essere assunto dall’esterno attraverso l’alimentazione, in casi specifici e su consiglio del proprio medico anche mediante integratori.

Acido Folico e Salute dei capelli

Un deficit di acido folico può causare una lunga serie di disturbi e porta ad alcune spiacevoli conseguenze anche per quanto riguarda la bellezza e la salute dei capelli. In caso di incanutimento, diradamento e fragilità, è doveroso assicurarsi che i valori di vitamina B9 nel sangue siano ottimali. Favorendo la sintesi proteica e la divisione delle cellule, infatti, questo elemento stimola la crescita di ciglia e capelli, specialmente in associazione con il PABA (Acido para-amminobenzoico).

=> Scopri l’acido folico prima della gravidanza

 

L’acido folico non è l’unico componente da monitorare se si desidera preservare la salute della propria chioma. Anche una carenza di ferro e di alcuni minerali ed elettroliti rischia di indebolire i capelli e, a lungo andare, può causare un vero e proprio “effluvio in telogen cronico“, vale a dire una copiosa caduta di capelli di superiore a tre mesi e indipendente dalle variazioni stagionali, con conseguente diradamento che interessa tutti i lati della testa.

Quando il ciclo naturale del capello subisce alterazioni di questo tipo è opportuno rivolgersi al dermatologo tricologo di fiducia, il quale verificherà i livelli di acido folico ma anche di ferro, zinco, magnesio, calcio, potassio e sodio.

Unghie sane e forti con l’Acido Folico

Anche alcune problematiche relative alle unghie rappresentano un campanello d’allarme da tenere in considerazione per escludere una carenza di acido folico. Ricche di cheratina e composte, oltre che da questa proteina, anche da vitamine e sali minerali, possono andare incontro a fragilità e sfaldamenti quando l’organismo è carente delle vitamine A e C e delle vitamine del complesso B.

=> Scopri a cosa serve la vitamina B6

 

In particolare, se l’acido folico non è sufficiente alla fragilità ungueale si può aggiungere un rallentamento della crescita e una vera e propria “pipite”, il sollevamento delle cuticole presenti lungo il bordo inferiore dell’unghia.

Integratori di Acido Folico

La principale fonte naturale di acido folico è data da una lunga lista di alimenti, il cui consumo regolare e quotidiano aiuta ad assimilare questo principio nutritivo evitando possibili deficit. Tra gli alimenti consigliati compaiono le verdure a foglia verde come lattuga e spinaci, le arance, le fragole, i kiwi e i limoni, alcuni cereali e il latte. In ogni caso, la vitamina B9 viene parzialmente annullata dalla cottura e da una lunga esposizione alla luce, pertanto anche una dieta ricca e variegata potrebbe non bastare per colmare eventuali carenze.

Sotto controllo medico, tuttavia, è possibile assumere integratori di acido folico che rappresentano un aiuto notevole per l’organismo in generale. Sono sempre consigliati in gravidanza e possono essere prescritti dal proprio curante anche per favorire la salute di unghie e capelli, spesso in associazione con altri complessi vitaminici o sali minerali.

9 marzo 2017
I vostri commenti
Agata, sabato 16 settembre 2017 alle20:59 ha scritto: rispondi »

Salve mi potrebbe consigliare un acido folico per la caduta dei capelli???grazie mille

Lascia un commento