L’aceto può essere usato in moltissimi modi per pulire, disinfettare, sgrassare, deodorare e molto altro. Può essere impiegato per esempio anche per la cura del corpo e per la salute. Unica raccomandazione, l’aceto deve essere rigorosamente bianco, anche di scarsa qualità e quindi a basso costo. L’unico aspetto negativo dell’aceto è il suo odore pungente e sgradevole, se non riuscite a tollerarlo potete rimediare usando prevalentemente l’aceto di mele più delicato. L’aceto è un prodotto molto economico che può sostituire in maniera più che soddisfacente i più comuni detersivi e prodotti di pulizia. In questo modo ci guadagnerete voi, risparmiando, e l’ambiente. Non ultimo l’aceto è un potente anticalcare e quindi può essere impiegato nella pulizia del bagno, in cucina e in tutti quei casi dove occorre l’anticalcare.

L’aceto per la salute e la cura del corpo

  • L’aceto può essere utilizzato in diversi casi di prurito o arrossamento della pelle per lenire la puntura di una zanzara, un’ape o di una medusa. Basta strofinare con un batuffolo di cotone impregnato di aceto la zona interessata. La stessa cosa può essere fatta anche in caso di scottature da sole e in questo caso potrebbe essere necessario ripetere l’applicazione più volte;
  • Ottimo anche da usare per la pulizia dei capelli, l’aceto li renderà brillanti e setosi. Basta miscelare in una bottiglia di vetro 1 tazza di aceto e acqua calda e con questa risciacquare i capelli dopo lo shampoo. In questo modo sarà rimossa la pellicola di sapone e il sebo in eccesso, i capelli avranno riflessi più intensi. Inoltre l’aceto è efficace anche contro la forfora;
  • Per la vostra salute poi, l’aceto è utile come rimedio naturale in molti casi. Per il mal di gola, utilizzandolo per fare dei gargarismi. Bere un bicchiere d’acqua prima dei pasti contenente due cucchiaini aceto di mele in caso di artrite.

L’aceto per la pulizia della casa

In cucina l’aceto è sempre un alleato vincente. Vediamo come.

  • Si può pulire la lavastoviglie con una tazza di aceto, avviando il programma più economico, una volta al mese per ridurre i residui di sapone e il calcare;
  • È possibile deodorare lo scarico della cucina (o del bagno) versando una tazza una volta alla settimana. Lasciate riposare per 30 minuti e poi lavare con acqua fredda. Per sbloccare lo scarico invece basterà versare il bicarbonato di sodio prima di versare l’aceto e in questo caso risciacquare con acqua calda;
  • Si possono sgrassare e disinfettare il piano di lavoro, i fornelli, il tavolo, i taglieri e qualsiasi superficie della cucina con aceto puro e l’aiuto di un panno inumidito;
  • Si può pulire il frigorifero e il microonde semplicemente con acqua calda e aceto, sempre con l’aiuto di un panno. In questo caso utilizzare acqua e aceto in parti uguali;
  • Potete utilizzarlo per pulire le pentole sporche di cibo coprendole di aceto e lasciare riposare per trenta minuti. Quindi sciacquare in acqua calda e sapone;
  • Come anticalcare si può usare l’aceto per pulire la macchinetta del caffè, il bollitore, brocche o bottiglie di vetro e qualsiasi cosa necessiti di essere pulita dal calcare. Basterà immergere l’oggetto nell’aceto per almeno 1 ora;
  • In bagno per disinfettare i sanitari e i pavimenti spruzzando una soluzione composta da metà acqua e aceto, infine risciacquare;
  • Svitare i filtri dei rubinetti, rimuovere la rondella di gomma, posizionare le testine dei filtri in un recipiente riempito con parti uguali di aceto e acqua, lasciare agire per tutta la notte;
  • Si può utilizzare l’aceto diluito in un po’ di acqua per smacchiare tappeti, divani, eliminare macchie di muffa; spazzolare la moquette con una miscela di 1 tazza di aceto in un litro di acqua per ravvivarne i colori.

Aceto di mele

Altri modi per usare l’aceto

L’aceto può ancora essere usato in tanti altri modi. Praticamente per quasi tutte le operazioni di pulizia, come per esempio la pulizia delle ciotole dell’acqua degli animali domestici. Oppure per asciugare l’urina degli animali per esempio sul tappeto. Se invece si desidera allontanare il gatto di casa da alcuni punti o mobili, basterà cospargere un po’ di aceto nella zona interessata, in questo modo l’animale sarà scoraggiato a camminare o graffiare quel punto.

In giardino l’aceto può essere spruzzato sulle erbacce che si desidera eliminare, queste smetteranno di cresciere. Ottimo anche per innaffiare nelle zone con acqua molto dura, basta aggiungere una tazza di aceto per un litro di acqua del rubinetto.

Infine l’ultimo consiglio è di usare l’aceto come ammorbidente naturale per il bucato.

  • Basterà riutilizzare un flacone vuoto, riempirlo per  metà con aceto di mele;
  • aggiungere qualche goccia di olio essenziale o di fragranza;
  • agitare bene il flacone, chiudere e lasciare riposare per almeno due giorni;
  • aggiungere poi acqua distillata fino a riempire il flacone e agitare bene il tutto.

L’ammorbidente naturale è pronto all’uso.

14 giugno 2013
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Virgilio, domenica 2 febbraio 2014 alle18:28 ha scritto: rispondi »

Vorrei essere aggiornato sui prodotti naturali a tutti i livelli...

giliola, domenica 16 giugno 2013 alle11:29 ha scritto: rispondi »

formidabile!!!

Graziano Soave, sabato 15 giugno 2013 alle23:23 ha scritto: rispondi »

mi interessa essere aggiornato continuamente

Lascia un commento