Nasce il primo Gruppo d’Acquisto italiano per Accumulatori per Fotovoltaico. Il Gruppo, costituito su iniziativa del blog Energie Rinnovabili, punta ad aiutare tutti i possessori di un impianto fotovoltaico a risparmiare sulla spesa di energia elettrica. Spiegano i creatori del Gruppo d’Acquisto:

Con la soluzione dell’accumulo, il proprietario può gestire l’energia direttamente: decidere, quindi, quando usarla e quando metterla da parte per un consumo successivo, specialmente di notte quando l’impianto fotovoltaico non produce energia.

Per aderire occorre iscriversi gratuitamente attraverso il sito accumulatorifotovoltaicofacile.blogspot.it. Una volta raccolte le adesioni, il Gruppo aprirà un’asta tra i fornitori di sistemi di accumulo che garantiscano determinati requisiti, a cominciare dalla qualità del prodotto.

La registrazione non è vincolante, nel senso che gli iscritti non sono poi obbligati a effettuare alcun acquisto. Chi non possiede ancora un impianto fotovoltaico avrà a disposizione un preventivo comprensivo di accumulatore e impianto fotovoltaico, sempre nella logica del Gruppo di Acquisto. Maggiore sarà il numero degli iscritti e maggiore sarà la possibilità di ottenere prezzi convenienti. Spiegano gli organizzatori:

Una volta conclusa l’asta tra i produttori, mediante email verrà comunicata a tutti gli aderenti la miglior offerta per la fornitura di Accumulatori per Fotovoltaico. A seguito della comunicazione gli aderenti avranno otto giorni per accettare o meno l’offerta.

23 settembre 2013
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Beppe, lunedì 10 marzo 2014 alle9:13 ha scritto: rispondi »

Trovo che i sistemi di accumulo sono ancora troppo cari, richiedono spazio, e le batterie sono inquinanti e di difficile smaltimento a fine vita. Molto più interessante e la micro-cogenerazione fotovoltaico/termico. Una idea geniale l'ho trovata qui .it

andrea, mercoledì 20 novembre 2013 alle9:03 ha scritto: rispondi »

E di Chi è la competenza se non del gse??

Angelo, martedì 1 ottobre 2013 alle19:57 ha scritto: rispondi »

Con lo scambio sul posto l'energia viene pagata ad un costo più basso rispetto a quello di acquisto.

silvia, giovedì 26 settembre 2013 alle15:49 ha scritto: rispondi »

PIENAMENTE D'ACCORDO CON VENTOSOLE ENERGIE NATURALI! e poi non c'è nessun riferimento normativo.

silvia, mercoledì 25 settembre 2013 alle15:14 ha scritto: rispondi »

mi sembra un'ottima idea! attendiamo news

Lascia un commento