Una serie di Abbracci Polari illustri per difendere il Polo Nord. È il nuovo progetto fotografico di Greenpeace, realizzato nell’ambito della campagna che l’associazione ha avviato da tempo in difesa dell’Artico e del suo delicato ecosistema.

Leggi le altre iniziative di Greenpeace per il Polo Nord

Le foto, scattate da Francesco Alesi, ritraggono dei testimonial del mondo dello spettacolo abbracciati a un orso polare. Numerosi i personaggi che hanno aderito all’iniziativa di Greenpeace: Margherita Buy, Claudia Gerini, Claudio Santamaria, Ennio Fantastichini, Alessandro Haber, Giobbe Covatta, Sandra Ceccarelli, Claudia Zanello, Paolo Briguglia, Mimmo Calopresti, Giorgio Pasotti, Pino Quartullo e Gianluca Tavarelli.

L’associazione spera che questo nuovo progetto di comunicazione contribuisca a centrare l’obiettivo della campagna Save The Arctic: bandire le trivellazioni offshore e la pesca distruttiva attorno al Polo Nord, creando un santuario protetto come quello che esiste in Antartide. Commenta Alessandro Giannì, direttore delle campagne di Greenpeace Italia:

Il 2013 è iniziato con uno scampato disastro ambientale nell’Artico, visto che la sera del 31 gennaio 2012 la piattaforma petrolifera Kulluk della Shell si è incagliata vicino all’Isola di Kodiak, in Alaska, un paradiso della biodiversità. Solo dopo settimane si è riusciti a disincagliarla.

Le attività petrolifere di Shell in quell’area sono un disastro, con un ricco elenco di incidenti e dimostrate omissioni nelle procedure di sicurezza.

Anche i cittadini “comuni” possono dare il loro contributo, aderendo alla petizione lanciata da Greenpeace nel giugno 2012 sul sito savethearctic.org, che ha già superato i 2 milioni di firme. Quando le adesioni raggiungeranno quota 3 milioni, i nomi dei firmatari saranno inseriti in una speciale capsula che verrà collocata simbolicamente sui fondali dell’Artico.

15 gennaio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento