Triste notizia dal Regno Unito: i due cani da guardia del Principe William sono stati soppressi. Gli animali di stanza alla Royal Air Force, nella sezione elicotteristi, erano stati selezionati e quindi destinati per garantire la salvaguardia del futuro Re d’Inghilterra. Ma dopo l’abbandono della carriera militare da parte del Principe, i due animali sono stati soppressi. A dispetto della triste coincidenza, sono stati addormentati per questioni di età e di aggressività.

Secondo il Sun, che riporta l’evento in prima pagina, per il Pastore Belga Malinois Brus e il Pastore Tedesco Blade non si sarebbe trovata una valida alternativa. I due cani, arruolati per aggredire estranei e malintenzionati, non avrebbero potuto adeguarsi a una vita di tipo familiare. Inoltre per Blade il destino era segnato da tempo: con una problematica grave alla spina dorsale viveva male i suoi 9 anni e mezzo. Invece Brus, di 7 anni e mezzo, non tollerava la convivenza con altri simili, tranne che con Blade a quanto pare. Dimostrava poi forti problemi di tipo comportamentale: uno scoglio per una nuova vita fuori dall’esercito.

Le notizie giunte al Sun tramite un anonimo portavoce si scontrano con la polemica scatenata dagli animalisti e da molti professionisti e veterinari. Inoltre i due agenti, che ne gestivano l’affiancamento, avrebbero reagito con molto dolore alla decisione di sopprimere i cani. Solitamente questo tipo di animali, a fine carriera, viene affidato o adottato da famiglie al di fuori dal mondo dell’esercito. Molti invece vanno a vivere con gli agenti di affiancamento, diventando cani d’affezione a tutti gli effetti.

Il Principe non ha voluto commentare l’accaduto ma, da amante degli animali qual è, non avrà preso positivamente la notizia. Secondo Roger Mugford, psicologo e terapeuta degli animali:

Aggressività e problemi comportamentali sono la classica scusa usata per sopprimere i cani quando si pensa che non servano più allo scopo. Il comportamento dipende dall’ambiente che viene loro offerto. E viene da chiedersi se questi due cani sarebbero ancora vivi se il principe William continuasse a servire nella base della Raf.

19 settembre 2013
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
kikka, venerdì 20 settembre 2013 alle18:49 ha scritto: rispondi »

Complimentoni! Che tristezza :(

Barbara, venerdì 20 settembre 2013 alle15:43 ha scritto: rispondi »

Certo che con tutti i soldi e soprattutto lo spazio che hanno nelle loro tenute, il principe (se così vogliamo chiamarlo) avrebbe anche potuto portarseli a casa....

Cristina, giovedì 19 settembre 2013 alle21:14 ha scritto: rispondi »

E poi voi dovreste essere i Regnanti ? Ma che esempio date? Fate solo che schifo ... Dopo che quelle creature vi avevano SERVITO LI AVETE BUTTATI COME STRACCI VECCHI .... VERGOGNA!!!!

Cinzia, giovedì 19 settembre 2013 alle17:47 ha scritto: rispondi »

Non trovo giusto che un animale venga addestrato, usato ed infine soppresso, non facciamo questo con gli uomini che fanno "stragi" non capisco la "violenza e la delinquenza" che usiamo verso le altre specie viventi.

francesca, giovedì 19 settembre 2013 alle17:25 ha scritto: rispondi »

i cani a rimetterci sempre per colpa dell 'uomo !!

Lascia un commento