Per l’Europa dell’est la Trabant ha rappresentato, fino al 1991, un vero e proprio simbolo su quattro ruote di quell’epoca particolare con le sue vicende geopolitiche e i suoi risvolti storici.

Possiamo dire quindi che essa è stata un’auto tra le più rappresentative e continua ad esserlo ancora adesso. In Germania infatti di questi veicoli ne circolano ancora più di 52.000, in chiaro segno di quanto importante sia stata questa vettura per i cittadini dell’ex germania est, prima, e della germania unificata, dopo.

E proprio al salone tedesco di Francoforte fa il suo ritorno la Trabant, ma in una versione “riveduta” e soprattutto molto più “amica” dell’ambiente rispetto alla progenitrice: si tratta della Trabant nT, una versione moderna ed elettrica della vettura tedesca.

Nonostante le forme vagamente “retrò”, la Trabant attuale dispone infatti di un moderno motore elettrico in grado di fornire una potenza di 45 kW, con una velocità masima di 130 km/h e un’autonomia, garantita delle batterie al litio, di circa 160 km.

Un modello interessante questa Trabant nT, che tuttavia, almeno per adesso, è e rimane soltanto un prototipo da salone. Gli ideatori del progetto, ovvero le aziende Herpa e IndyKar, sarebbero infatti alla ricerca di fondi con l’obiettivo di farlo arrivare alla produzione di serie in tempi relativamente ragionevoli.

Un compito non facilissimo soprattutto in tempi di crisi del settore come questi, ma va detto che il lavoro fatto dal designer Nils Poschwatta, capace di disegnare un modello moderno ma al tempo stesso legato fortemente al passato senza per questo scadere nella “fotocopia”, e il fascino di un marchio che, almeno in Germania, evoca ricordi ed esercita un certo appeal, potrebbero convincere qualche investitore o qualche costruttore a riportare in vita questo mitico veicolo.

22 settembre 2009
I vostri commenti
ziomaul, mercoledì 23 settembre 2009 alle19:18 ha scritto: rispondi »

Assomiglia pochissimo all'originale Trabant. Un auto indistruttibile dunque è un ben mettere l'indistruttibile motore elettrico. Quando c'è la crisi devi inventarti novità .. Le case automobilistiche che non seguiranno questa scia saranno destinate al fallimento! Ciao

Lascia un commento