7 ricette di Pasqua alternative all’agnello

Una Pasqua diversa è possibile e sicuramente più varia dal punto di vista dei profumi e dei sapori, perché sostituire il classico agnello, in modo consapevole ed etico, è la via giusta verso un’alimentazione meno cruenta. Al posto della solita scelta, accentuata da intingoli, sughi e proposte pesanti sulla digestione, ecco alcune alternative golose da servire in tavola per la gioia di grandi piccini. Pasqua è l’occasione giusta per sperimentare nuove ricette vegetariane e vegane, piatti unici importanti, abbracciando anche proposte alimentari da tutto il mondo per una tavola vivace e invitante.

Taboulé alle verdure

Tipico della cucina libanese, il Taboulé è un piatto unico interessante, molto profumato e facile da preparare. Basta procurarsi un pacco di burghul, 4 pomodori sodi, una cipolla rossa, prezzemolo e menta fresca, due limoni, olio d’oliva, sale e pepe q.b. Il burghul risulta molto digeribile perché viene venduto precotto, quindi dopo averlo sbollentato velocemente si scola e si versa in una ciotola capiente, con pomodori tagliati a pezzetti e cipolla tritata finemente. Si uniscono le erbe aromatiche tritate, sale e pepe q.b., succo di limone e si mescola abbondantemente con un filo d’olio per amalgamare i sapori. Dopo averlo fatto riposare in frigorifero si rimescola e si serve.

=> Scopri il cous cous alle verdure


Rösti di patate con erbe aromatiche

Rösti

Procuratevi 8 patate, erba cipollina fresca, timo, maggiorana, dragoncello, una foglia di menta e di salvia, olio d’oliva, sale, pepe q.b. Frullate le erbe aromatiche e mixatele con una presa di sale e pepe, a parte grattugiate le patate schiacciandole con la forchetta. Amalgamate il tutto in una ciotola capiente, mescolando con le mani pulite, aggiungendo un pizzico di curry (a piacere), quindi scaldate l’olio in padella e versate il composto. Dopo averlo appiattito con la spatola di legno lasciate cuocere a fiamma vivace, perché si crei una doratura croccante, quindi voltate con l’aiuto di un piatto, come per le frittate, proseguendo la cottura sull’altro lato. Servite il Rösti caldo.

Zuppa o vellutata di lenticchie

Una pietanza tipicamente invernale ma, visto l’alto valore proteico, una proposta ottima come alternativa all’agnello. Molto amata anche in Grecia, si può realizzare facilmente procurando 250 grammi di lenticchie (anche rosse), 3 spicchi d’aglio, olio d’oliva, 1 cipolla rossa, passata di pomodoro, 1 carota, origano, rosmarino, alloro, sale e pepe q.b., aceto di vino rosso e acqua. Si possono lasciare le lenticchie in ammollo per una notte oppure utilizzare quelle precotte (o quelle rosse) da lavare e versare in una pentola capiente con acqua calda. Aggiungete aglio e cipolla tritati finemente, alloro, una carota tagliata a pezzetti e lasciate ammorbidire per dieci minuti, rabboccando con acqua se necessario. A metà cottura ammorbidite con qualche cucchiaio di passata di pomodoro, origano, rosmarino e un filo di aceto, lasciate cuocere, aggiustate di sale e pepe permettendo che diventi cremosa e corposa, quindi servite con una spolverata di formaggio a piacere.

=> Scopri la ricetta del Mopur fatto in casa


Falafel

Falafel

Tipici della cultura mediorientale sono i falafel, bocconcini ghiottissimi di ceci rapidissimi da preparare e da gustare sia caldi che tiepidi. Per una proposta alternativa e corposa procuratevi: un barattolo di ceci anche precotti o di fave, mezzo peperone piccolo, cipolla, mezza carota, prezzemolo o coriandolo, cumino, curry, sale q.b. e olio di semi per la frittura. Mettete in ammollo i legumi, se secchi, per una notte e un giorno cambiando spesso l’acqua, oppure utilizzate quelli precotti dopo averli lavati frullateli con le altre verdure. Aggiungete le erbe aromatiche e le spezie, amalgamate e lasciate riposare in frigorifero. A parte scaldate l’olio in una padella antiaderente dai bordi alti, create delle palline con l’impasto e versatele in pentola per la cottura lasciandole dorare. Si possono cuocere anche in forno, si servono con una crema allo yogurt greco con aglio e prezzemolo tritato.

Arrosto veg

Potete preparare l’arrosto da soli, oppure acquistare il prodotto veg in qualsiasi negozio bio così da velocizzare il procedimento. Tagliatelo a fette sottili e riponete il tutto in una teglia capiente ricoperta con carta da forno, completate con patate tagliate a pezzetti piccoli, cipolle affettate, un rametto di rosmarino e salvia, sale, pepe e un filo d’olio. Rabboccate con un mestolo di brodo vegetale, per ammorbidire il tutto, quindi un pizzico di pepe rosso in grani. Chiudete a cartoccio, lasciate cuocere in forno a 180° fino a raggiungere la giusta morbidezza e consistenza.

=> Scopri la ricetta degli spiedini vegetariani


Involtini golosi

Zucchina

Gli involtini sono facili da preparare e molto golosi, basta procurare: 3 zucchine, 100 grammi di ceci e 150 di fagioli cannellini (precotti), capperi, peperoncino fresco, erba cipollina, olio, pepe e sale q.b., limone. Affettate le zucchine con la mandolina creando delle fette sottili, immergetele in una ciotola con succo di limone, pepe e una presa di sale. A parte cuocete i legumi, dopo averli scolati e lavati (oppure ammorbidite quelli secchi procedendo come di consueto), aggiungendo un pizzico di peperoncino fresco e i capperi. A fine cottura frullate tutto, unite l’erba cipollina tritata finemente e olio d’oliva. Cuocete velocemente le zucchine sulla piastra quindi farcitele singolarmente con la purea, chiudete fermando con uno stecchino e servite.

Fregola sarda alle verdure

Dal sapore deciso e dal profumo intenso, la fregola è un tipico piatto sardo da gustare sia caldo che freddo, procurate: un pacco di fregola da 500 grammi, 1 zucchina, 1 carota, 1 cipolla rossa, 1 patata, 1 melanzana piccola, menta, basilico, sale e pepe q.b., pecorino sardo, aceto, olio d’oliva. Tagliate tutte le verdure e cuocetele in padella (tranne le melanzane) con olio, poco brodo vegetale e una presa di sale su fiamma bassa. Trattare le melanzane tagliandole a pezzetti e versandole in una ciotola su cui posizionerete un peso per fargli perdere l’acqua in eccesso, quando saranno pronte sciacquatele e saltatele in padella con olio e un filo di aceto. Unite le verdure in un’unica padella, insaporite con una presa di curry mescolando sul fuoco per qualche minuto, aggiungete la fregola precedentemente lessata e scolata facendola saltare con gli altri ingredienti. Completate con basilico, menta ed eventualmente un cucchiaio di passata di pomodoro, aggiustate di sale e pepe lasciando asciugare leggermente il sugo. Servite con un’abbondante spolverata di pecorino sardo e pepe nero.

27 marzo 2018
Lascia un commento