Molti proprietari di animali domestici spesso cedono a equivoci, o meglio, tendono a ripetere errori comportamentali che incidono sui loro cani e gatti. Sono le famose credenze comuni, che viziano il loro giudizio distorcendo la realtà dei fatti. I più famosi sono cinque e possono trasformarsi in vere sfide, in problemi che possono rendere la vita più complicata.

>>Leggi le 5 strategie contro il gatto grasso

Il primo errore riguarda, come sempre, il peso del proprio gatto o cane. L’ amico di casa, se viziato con bocconcini, tende a ingrassare aumentando i chili in esubero. Per amore e affetto si finisce per negare l’evidenza, ma è bene consultare il veterinario che potrà indicarci la giusta dose giornaliera di cibo.

Un secondo grave errore riguarda proprio il veterinario e la sua frequentazione. In molti sono convinti che sia giusto ricorrevi solo in caso di malattia dell’animale. Ma spesso cani e gatti non dimostrano apertamente sintomi e malesseri, e senza una frequenza certificata si potrebbe scoprire tardivamente un malanno serio. È bene quindi far visitare i nostri amici almeno due volte l’anno, con relativi vaccini e controlli.

>>Scopri le vaccinazioni obbligatorie del cane

Il terzo errore riguarda l’alimentazione e i consigli che si ricevono. Nel caso in cui il nostro animale domestico dovesse seguire una dieta specifica, con un cibo particolare, è bene non sovvertirla. Il regime alimentare, se consigliato dal veterinario, è importante seguirlo alla lettera senza farsi convincere da chi magari non conosce la storia clinica del nostro amico. Per quanto riguarda il comportamento del vostro animale, nel caso dimostrasse paura e aggressività, non lo si deve tranquillizzare abbracciandolo come se fosse un bambino. Facendo così lo si confonde, è importante consultare un comportamentista per evitare che la situazione peggiori rendendo l’animale irrecuperabile.

>>Scopri la giusta alimentazione per cani

Infine l’ultimo errore riguarda il rispetto del suolo comune, in presenza di altri cani o di giardini pubblici. È giusto condurre l’animale a guinzaglio, se lo impone la legge è bene munirsi di museruola, da utilizzare all’occorrenza, e principalmente di sacchetti per raccogliere le deiezioni. Sono 5 errori base molto diffusi e purtroppo molto comuni, ma da non replicare.

11 giugno 2013
Fonte:
Lascia un commento