L’inverno non accenna ad allentare la sua morsa, nonostante si sia già giunti alle porte delle primavera. E, così come le previsioni del tempo annunciano, ci attende una settimana di basse temperature, freddo al Nord Italia e piogge al Sud. Tra cappotti pesanti e maglioni, perché non scaldare corpo e mente con qualche gustosa bevanda vegana?

>>Scopri 10 pranzi veloci vegani

Sono diverse le bevande calde vegan, quindi prive di alimenti di origine animale, che si possono preparare per combattere il freddo. Dagli infusi ai prodotti di pasticceria, ecco una breve lista per allietare queste ultime giornate davanti al caminetto.

    • Cioccolata al cocco: un’ottima idea per godersi una calda cioccolata rinunciando al latte. La preparazione è identica alla bevanda classica – cacao, zucchero, vaniglia – ma si sostituisce il latte di mucca con il latte di cocco. Quest’ultimo ne conferisce un sapore ancora più dolce e irresistibile;
    • Latte di mandorla chai: una gustosa ricetta per unire le qualità del latte di mandorla al sapore unico del tè chai. Basta unire all’infusione di una bustina di tè del latte di mandorla e qualche goccia di sciroppo d’acero, portando poi il tutto a ebollizione;
    • Zabaione vegano: lo zabaione è il preparato invernale per eccellenza, con il suo carico di immediata energia. La versione vegana è facile e poco distante da quella classica: si sostituiscono latte e uova con olio o latte di cocco e cannella;
  • Cappuccino di riso: un’idea perfetta per non rinunciare al piacere del cappuccino pur evitando i latticini. Serve solo del latte di riso e del caffè, portati a ebollizione. Creata la tipica schiuma con uno shaker, si può completare il tutto con una spolverata di cannella, di cacao oppure di estratto alla vaniglia;
  • Latte alla zucca: una ricetta insolita e poco conosciuta, ma molto gradevole al palato. Così come per il cappuccino, si scaldi del caffè e del latte di mandorla (anche di soia o di riso, a seconda delle preferenze). Quindi si aggiunga della cannella e dell’estratto di zucca in polvere, mescolando fino a ottenere un tipico colore arancione-rosato. Completare il tutto con un fitto strato superficiale di cacao e servire bollente.

>>Scopri la ricetta della carbonara vegana

In definitiva, il freddo sarà molto più semplice da sopportare con un po’ di sperimentazione in cucina. E quando la gola è appagata, non c’è neve fuori dalla finestra che tenga.

Foto: Hot Chocolate In A Mug | Shutterstock

17 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
il problema del latte di riso , mercoledì 19 aprile 2017 alle20:40 ha scritto: rispondi »

Produco il latte di riso in casa, però si può bere solo freddo, perché riscaldandolo si addensa. Di questo non ne parla mai nessuno. C'è un rimedio? Grazie.

franca marina, lunedì 28 ottobre 2013 alle17:16 ha scritto: rispondi »

sono da poco diventata vegetariana ma sono diabetica tipo 2 non insulinica ,e cerco zempre nuove ricette e sono contenta di trovare con voi ottime e gustose ricette vi ringrazio di cuore per quello che imparo da voi .....a presto con vero affetto

Lascia un commento