40 cani arsi vivi in un incendio a Mosca

È un tragico evento quello che ha coinvolto un piccolo rifugio nei pressi di Mosca, dove avevano trovato riparo dal freddo e dalle intemperie un gruppo di animali. Un incendio è divampato nel corso della scorsa notte, comportando la morte di circa 30 o 40 cani, nonché un numero imprecisato di galline. A darne notizia sono le autorità locali, per un aggiornamento poi riportato in Italia da Askanews.

Il tutto è accaduto a Nord-Ovest della capitale Mosca, nel distretto di Khoroshevo-Mnevniki. Da tempo nella zona era stato preposto un piccolo riparo in legno, per permettere agli animali senza fissa dimora di trovare un riparo dal clima rigido dell’inverno russo. La struttura ospitava diversi cani randagi, nonché pollame vario.

=> Scopri il gatto che ha salvato il proprietario da un incendio


Durante la scorsa notte, il rifugio in legno ha però preso fuoco, non lasciano scampo ai suoi abitanti. Così come riportano le fonti internazionali, circa 30 o 40 cani avrebbero perso la vita a causa del fumo e delle fiamme, tanto che pare alcuni siano stati arsi vivi. Le autorità sono subito intervenute sul posto per spegnere le fiamme, con un un incendio domato alle 3.17 del fuso italiano, e i volontari sono riusciti a portare in salvo una ventina di cani.

Al momento non è nota la causa che potrebbe aver scatenato le fiamme, anche se si escluderebbe un intervento di natura dolosa. La struttura in legno, infatti, non aveva mai causato problematiche agli abitanti del quartiere, tanto che non si segnalano conflitti con i vicini. Ancora, l’impianto elettrico del rifugio pare sia stato recentemente sottoposto a controlli.

=> Scopri il cane che salva una neonata da un incendio


La notizia ha avuto grande rilievo sui social network internazionali, dove in molti hanno espresso il loro dolore per la trista vicenda che ha coinvolto questi quadrupedi. Le indagini sono ancora in corso: è probabile che le ragioni dell’incendio vengano svelate nei prossimi giorni.

5 dicembre 2018
Fonte:
Lascia un commento