Le fave sono dei legumi: i semi dei baccelli della Vicia Faba, una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Fabacee. Si tratta di una pianta rustica che ben cresce anche in condizioni di siccità: in Italia la coltura è piuttosto diffusa in Sicilia, Puglia e Sardegna e le fave fresche sono per la maggior parte distribuite e consumate proprio in queste regioni.

La raccolta avviene una volta all’anno, dalla tarda primavera fino a inizio estate: il frutto delle colture italiane è pronto per la vendita da fine aprile fino a metà giugno.

Dal punto di vista nutrizionale, le fave sono una buona fonte di proteine, fibre e sali minerali come ferro, potassio, magnesio, rame e selenio. I baccelli freschi vengono sgranati a mano e i semi, prima di essere consumati, devono essere sottoposti a una prima lessatura in acqua: questo passaggio determina sempre una certa perdita di minerali. Potenzialmente questi legumi sono edibili anche crudi, però pare che in alcuni individui siano stati causa di una grave reazione allergica. La cottura ha dimostrato di poter ridurre questo rischio. L’ipersensibilità appena riferita non ha nulla a che vedere con il favismo, invece una carenza enzimatica ereditaria.

Vediamo tre ricette da realizzare con le fave fresche: in tutte le preparazioni proposte i legumi sono stati prima lessati in acqua per 15-20 minuti.

Plumcake salato di fave e formaggio

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g fave lessate;
  • 240 g di farina;
  • 200 ml di latte;
  • 100 g di formaggio tipo latteria;
  • 2 uova;
  • 1 bustina di lievito per torte salate;
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Preriscaldate il forno a 180 gradi e, nel frattempo, inserite nel mixer la farina, il lievito, l’olio extravergine di oliva, le uova e il latte. Frullate il composto. Versate l’impasto in una ciotola e unitevi il formaggio latteria tagliato in fettine sottili. Trasferite l’impasto in uno stampo da plumcake e cuocete in forno caldo per circa 40 minuti. Sfornate e lasciate riposare per 5 minuti prima di sformare e servire.

Frittata di piselli e menta

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 g di fave lessate;
  • mezza cipolla dorata sminuzzata;
  • 4 uova;
  • La punta di un cucchiaino di menta essiccata;
  • 20 g di pecorino grattugiato;
  • 1 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Fate dorare la cipolla sminuzzata in una padella antiaderente in cui avrete precedentemente messo l’olio. Aggiungete le fave e continuate la cottura per qualche minuto. A parte sbattete le uova con la menta essiccata e il pecorino. Unite le uova alle fave e coprite con il coperchio. Fate cuocere per 5 minuti, poi voltate la frittata per cuocerla sull’altro lato. Servite caldo già divisa in porzioni.

Spaghetti fave e asparagi

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 g di spaghetti;
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato;
  • 300 g di asparagi lessati;
  • 200 g di fave lessate;
  • qualche foglia di basilico fresco.

Portate a ebollizione abbondante l’acqua per cuocere la pasta. Nel frattempo prendete un’ampia padella e, a crudo, aggiungete olio e basilico fresco: scaldate leggermente questa base per il condimento, senza friggere. Unite gli asparagi tagliati in pezzi lunghi 3-4 centimetri e le fave lessate. Fate saltare a fiamma vivace e unitevi la pasta ben scolata. Amalgamante mescolando il parmigiano grattugiato e servite caldo.

4 febbraio 2015
Lascia un commento