100 star contro la carne di cane in Indonesia

Le star internazionali si uniscono per richiedere l’immediato divieto alla commercializzazione e al consumo di carne di cane in Indonesia, firmando un appello rivolto al Presidente Joko Widodo. È questa l’importante iniziativa nata dall’associazione Dog Meat Free Indonesia, pronta da tempo a richiedere maggiori tutele per i cani e i gatti nel Paese, affinché vengano considerati esemplari domestici e da compagnia anziché specie da macello.

Sono moltissimi i firmatari dell’appello realizzato dall’associazione, tra cui alcune celebrità di calibro internazionale. Da Liz Hurley a Owen Wilson, passando per Cameron Diaz, Judi Dench, Naomi Watts, Tea Leoni, David Duchovny, Ricky Martin, Brian May, Moby e molti altri ancora. Fra questi anche un italiano, l’ex calciatore e oggi allenatore Gianfranco Zola.

=> Scopri la canzone di Moby per i maiali maltrattati


Il consumo di carne di cane comporta una lunga serie di problematiche, a partire da quelle igieniche: considerando come questo alimento venga scelto da una parte minoritaria della popolazione, i macelli sono perlopiù improvvisati, privi delle più basilari norme per evitare infezioni e contaminazioni. Un fatto che può mettere a serio repentaglio la salute umana, così come di recente ha sottolineato l’Organizzazione Mondiale della Sanità, poiché dalla carne di cane possono essere trasmesse anche delle patologie molto pericolose. Vi è poi, naturalmente, la tematica della tutela di questi animali, catturati brutalmente dalla loro condizioni di randagismo, stipati a decine in gabbie di minuscole dimensioni, affetti da gravi patologie e continuamente maltrattati, per poi essere brutalmente uccisi in macelli improvvisati.

L’associazione ha voluto ricordare al governo indonesiano come l’usanza della carne di cane stia facendo una pessima pubblicità alla nazione in tutto il globo, date anche alcune immagini choc diffuse negli ultimi giorni:

=> Scopri l’appello contro la carne di cane per le Olimpiadi in Corea


La reputazione internazionale dell’Indonesia continuerà a essere compromessa fino a che questa oscena crudeltà sarà permessa, quel tipo di crudeltà che è al tempo stesso illegale e considerata inaccettabile dalla maggior parte della comunità globale.

Al momento, le autorità di Giakarta non hanno risposto ufficialmente all’appello, la speranza è che presto venga introdotta una legge affinché l’uccisione di cani e il consumo della loro carne a scopo alimentare venga vietato.

21 maggio 2018
Immagini:
Lascia un commento