Le spezie sono certamente il segreto per tanti gustosi piatti in cucina: arricchiscono i sapori dei cibi, deliziano il palato sia con note piccanti che con gusti più dolci, appagano la vista con i loro sgargianti colori. Le spezie, tuttavia, hanno anche dei potenziali benefici sulla salute: con il loro carico di antiossidanti e anti-infiammatori aiutano il sistema immunitario e possono agevolare il mantenimento del peso forma.

>>Scopri i cibi vegani ricchi di proteine

L’universo delle spezie, soprattutto quelle provenienti dall’oriente o dal Sud America, è così variegato che far confusione è facilissimo. Di seguito, una lista di 10 condimenti e ritrovati aromatici da cucina ottimi per il mantenimento di una buona salute:

>>Scopri i super-cibi vegani per la salute

    • Peperoncino: le proprietà benefiche del peperoncino, con il suo carico piccante, sono note sin da tempo antico. Ha effetti fortemente antibatterici, aumenta e facilita il metabolismo, è fonte immediata di energia e può essere utilizzato come coadiuvante nelle allergie della pelle, riducendo bruciori e pruriti;
    • Curcuma: la curcuma contiene un antiossidante che, nel lungo periodo, pare essere in grado di ridurre il rischio di soffrire di patologie cardiache. Oltre a essere un noto anti-infiammatorio, dei recenti studi hanno rilevato anche una non ben nota capacità di limitare la crescita di alcune cellule tumorali, anche se ulteriori ricerche di conferma saranno necessarie;
    • Cardamomo: contiene il limonene, un fortissimo antiossidante. Inoltre, diminuisce la pressione arteriosa e aiuta la digestione;
    • Cannella: uno studio svedese ha dimostrato come la cannella possa essere utile nei casi di diabete di tipo 2, per una naturale capacità del condimento di regolare la quantità di zuccheri disciolti nel sangue;
  • Zenzero: dalle note proprietà antiossidanti e anti-infiammatorie, lo zenzero è ottimo per agevolare la digestione lenta. Inoltre, la radice pare che abbia degli effetti di contrasto per la nausea o i giramenti di testa da movimento;
  • Finocchio: non propriamente un appartenente alle spezie in senso stretto, il finocchio tritato finemente può avere degli effetti benefici per i crampi addominali dovuti sia a cattiva digestione che a problemi mestruali;
  • Prezzemolo: l’Università del Missouri ha trovato nel prezzemolo degli elementi di contrasto al tumore alla mammella, sebbene la normale assunzione con i pasti non pare essere sufficiente come cura. Detto questo, la pianta contiene moltissime vitamine – C, B12, K e A – utili al sistema immunitario;
  • Aglio: anche le proprietà dell’aglio sono ben note, soprattutto come antibatterico e come valido aiuto per il sistema immunitario. Riduce inoltre la pressione, ha funzioni naturali antistaminiche e può aiutare il controllo del colesterolo in eccesso;
  • Coriandolo: i semi di coriandolo sembra abbiano effetti unici sulla digestione e, recentemente, sono diventati una delle strategie di miglior successo per alleviare i sintomi della sindrome da intestino irritabile;
  • Chiodi di garofano: noti per le loro capacità antiossidanti, i chiodi di garofano sono anche usati per il loro lieve effetto anestetico, soprattutto in caso di carie o affini. Possono inoltre combattere alcuni batteri e funghi.

1 giugno 2013
Fonte:
Lascia un commento