10 incubi di Natale per cani e gatti

Natale è sicuramente un periodo di feste e serenità all’interno della famiglia, anche in compagnia dei propri amici a quattro zampe. Ma spesso la disattenzione può trasformare la festa in tragedia, soprattutto quando il cane e il gatto sono liberi di scorrazzare per casa. Abbiamo già parlato dei pericoli canini del Natale, ma quali sono i fattori generici da tenere in considerazione per curare al meglio gli animali domestici?

A Natale l’abitazione cambia forma, si riempie di addobbi ma anche di tanti pericoli. Avere un cane o un gatto richiede ai proprietari la stessa attenzione che si concede a un bimbo di pochi anni, perché gli incidenti potrebbero essere all’ordine del giorno. Ecco, perciò, la lista dei 10 incubi delle feste:

    • Cioccolato: il cioccolato è molto pericoloso per gli animali domestici, in particolare i cani. Non solo è tossico, ma le forme particolari di Natale – come ad esempio i soldini – potrebbero portare al soffocamento. Si pensi a un gatto che decide di ingerirne anche la carta dorata;
    • Alcol: gli alcolici negli umani hanno l’effetto di renderli brilli o tutt’al più ubriachi. Per gli animali sono un vero veleno, che può portare a coma e morte. Prestare attenzione, perciò, non solo ai bicchieri inavvertitamente lasciati incustoditi, ma anche ai cibi contenenti alcol;
    • Uvetta: anche l’uvetta è tossica, soprattutto per i gatti, quindi non venga a nessuno l’idea di regalare una fetta di panettone al micio;
    • Farmaci: solitamente i medicinali sono ben chiusi nel loro apposito armadietto, lontani dalla curiosità degli animali domestici. Ma a Natale si hanno ospiti e spesso gli effetti personali, come la valigia o il beauty case, possono essere dimenticati qua e là per la casa;
  • Corde decorative: le cordicelle luminose e decorative sono un’azzardo per i cani e per i gatti. Oltre alla possibilità che gli animali possano strangolarsi, in caso di ingestione questi strumenti bloccato l’intestino, portando immediatamente all’infarto gastrointestinale;
  • Xilitolo: lo xilitolo fa bene ai denti degli umani, ma non di certo alla salute di cani e gatti, perché provoca vomito, perdita di coordinazione e svenimenti. Tenere le chewing-gum, allora, lontano dalla loro portata;
  • Stella di Natale: questo bellissimo fiore è velenoso per i nostri amici a quattro zampe, soprattutto qualora se ne mordicchiasse il gambo. Riporre le piante ornamentali, allora, su mobili e strutture molto alte lontane dall’area di azione di Fido e Micio;
  • Deodoranti per ambienti e candele: i sistemi per profumare la casa, così come le candele che si utilizzano per illuminare i centro tavola natalizi, potrebbero essere altamente tossici per gli animali. Nel primo caso, vi potrebbe essere l’ingestione del composto profumato, nel secondo delle pessime scottature;
  • Decorazioni dell’albero: particolare attenzione anche alle decorazioni dell’albero, che dovrebbero essere prive di angoli vivi o di forme a punta. Meglio sempre scegliere la classica pallina e, qualora il gatto amasse mordicchiare questi oggetti, bisogna optare per feltro, tessuto o cartone. Assolutamente vietato il vetro;
  • Lucine: come già ripetuto più volte, i cuccioli di casa potrebbero mordicchiare i cavi delle luminarie di albero e presepe, prendendo così la scossa. Nascondere le apparecchiature elettriche dalla loro vista e ricoprire i cavi con speciali tubicini in gommapiuma allontanerà il pericolo.

10 dicembre 2012
Fonte:
Lascia un commento